Tesla: brevetto mostra nuove stazioni di ricarica super veloci e automatiche

Tesla starebbe lavorando ad una nuova stazione di ricarica super veloce e automatica come dimostrerebbe un nuovo brevetto depositato

di Andrea Senatore, pubblicato il
Tesla

La prossima generazione di stazioni di ricarica per veicoli elettrici arriverà nei prossimi anni.  Mentre la maggior parte delle aziende si stanno concentrando su come ottenere il più alto livello possibile di velocità di ricarica, Tesla sta anche cercando di automatizzare il processo di ricarica per preparare la propria infrastruttura per il suo aggiornamento futuro quando arriveranno le auto completamente autonome. Una domanda di brevetto recentemente rilasciata lascia intravedere una soluzione potenziale che Tesla potrebbe attuare per garantire una ricarica ad alta velocità ed automatica. 

 

Tesla sta lavorando alla prossima generazione di stazioni di ricarica

Prima di tutto, dobbiamo ricordare che le aziende a volte depositano brevetti che alla fine non verranno mai commercializzati. Questo significa che la notizia non deve comunque farci pensare che qualcosa necessariamente arriverà. Resta il fatto che Tesla sta lavorando a questa idea e ha ritenuto questa abbastanza interessante da brevettarla. Ad essere precisi la società di Elon Musk ha prima depositato il brevetto di questa tecnologia nel 2014, successivamente ha aggiornato l’applicazione nel 2016 e poi di nuovo all’inizio di questo mese.

 

Leggi anche: Tesla fa causa ad un suo ex dirigente che ha rubato i segreti sul pilota automatico

 

Tesla

 

Leggi anche: Tesla Model S: negli USA taglio da 5 mila dollari sul prezzo di listino

Il brevetto è intitolato ‘Stazione di carica che fornisce condizionamento termico al veicolo elettrico durante la sessione di ricarica’ e raffigura un impianto a terra in grado di caricare il pacco batteria automaticamente con un sistema di raffreddamento esterno, che potrebbe consentire una velocità di ricarica superiore.

Le batterie possono surriscaldarsi quando sono in fase di ricarica in corrente continua e dunque un sistema di raffreddamento più potente esterno al veicolo potrebbe consentire di ricaricare l’auto molto più velocemente.

Alla luce di quanto affermato fino ad ora sembra essere particolarmente interessante la notizia diffusa ieri dai media americani secondo cui un nuovo permesso di costruzione presso lo stabilimento di Tesla a Freemont farebbe riferimento a un “Tesla Superchargers parcheggio automatizzato” .

 

 

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Tesla

I commenti sono chiusi.