Tesla annuncia l’apertura di un nuovo centro di ricerca a Pechino

Tesla apre un nuovo centro di ricerca a Pechino, si tratta di un'operazione fondamentale per avere una licenza di produzione in Cina.

di Andrea Senatore, pubblicato il
Tesla

Tesla, che di recente è stata accusata di perdere 8 mila dollari ogni minuto secondo Bloomberg e che secondo alcuni avrebbe liquidità necessaria per andare avanti solo fino alla prossima estate, ha fatto nelle scorse ore un annuncio molto importante. La celebre casa automobilistica americana, fondata dal numero uno e CEO Elon Musk, infatti ha recentemente aperto un centro di ricerca e sviluppo (R & S) a Pechino, un mese dopo che il governo centrale ha confermato che la società americana sta cercando di aprire una propria fabbrica a Shanghai. 

Tesla apre un nuovo centro di ricerca a Pechino, si tratta di un’operazione fondamentale per  avere  una licenza di produzione in Cina

La nuova società si chiamerà New Energy R & D Co, avrà un capitale sociale di 2 milioni di dollari e il suo unico azionista sarà l’unità Tesla di Hong Kong. Questo almeno secondo quanto riportato su un documento governativo pubblicato sul sito Web del Sistema informativo pubblicitario nazionale per il credito d’impresa. Il nuovo centro di ricerca e sviluppo lavorerà su veicoli elettrici, sui loro componenti e sulle batterie. L’impresa è l’ultimo tentativo di Tesla di infiltrarsi nel mercato cinese, che ora è il secondo più importante dopo quello degli Stati Uniti.

Il governo cinese punta allo sviluppo delle auto elettriche per contrastare l’inquinamento e questo potrebbe rappresentare una grossa opportunità per la società di Elon Musk

Il mese scorso, il Ministero del Commercio cinese, ha confermato per la prima volta che Tesla stava discutendo con il governo della città sulla costruzione di un impianto di produzione nella zona di libero scambio di Shanghai. Il governo centrale della Cina ha di recente allentato le restrizioni imposte alle case automobilistiche straniere, questo soprattutto per sviluppare l’industria delle auto elettriche. Questo mese il Ministero degli Affari Esteri cinese ha detto infatti che l’attuale limite del 50 per cento delle dimensioni della quota di mercato che le compagnie straniere possono detenere nelle fabbriche di automobili nel paese sarà aumentato entro giugno, a condizione che le compagnie producano automobili elettriche.

Il prossimo passo sarà la creazione di una vera e propria fabbrica in Cina per la produzione dei suoi nuovi modelli che nel grande paese asiatico potrebbe trovare il proprio mercato principale

Questo cambiamento di politica nel più grande mercato mondiale di veicoli elettrici potrebbe aprire la strada a Tesla per creare una propria fabbrica interamente controllata nel paese. Pechino ha anche promesso di abbassare la tassa sulle auto elettriche nel prossimo futuro. Vedremo dunque se in questo caso la mossa effettuata da Elon Musk per la sua casa automobilistica possa risultare una decisione vincente per il futuro della sua azienda.

Leggi anche: Tesla Semi truck: una ricerca solleva molti dubbi sulle caratteristiche del nuovo camion elettrico presentato lo scorso 16 novembre

 

Tesla

Tesla apre un nuovo centro di ricerca a Pechino, si tratta di un’operazione fondamentale per  avere  una licenza di produzione in Cina

 

Leggi anche: Tesla Semi Truck è finalmente realtà: ecco le principali caratteristiche del nuovo camion elettrico realizzato dalla società di Elon Musk

 

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Tesla