Sony e Yamaha si alleano per uno shuttle elettrico autonomo

Sony e Yamaha si alleano per uno shuttle elettrico autonomo dotato di sensori di immagine avanzati, sensori a ultrasuoni e un sistema LiDAR

di , pubblicato il
Sony e Yamaha si alleano per uno shuttle elettrico autonomo dotato di sensori di immagine avanzati, sensori a ultrasuoni e un sistema LiDAR

Numerose aziende stanno lavorando su navette autonome, ma l’ultima arriva da due grandi nomi in Giappone: Yamaha e Sony. Soprannominato SC-1 Sociable Cart, il modello viene presentato come “fusione della tecnologia di guida autonoma di Yamaha Motor e della tecnologia di imaging di intrattenimento di Sony”. Le aziende non hanno parlato molto della tecnologia di guida autonoma, ma hanno confermato che la navetta è stata dotata di sensori di immagine avanzati, sensori a ultrasuoni e un sistema LiDAR. Hanno anche confermato che le immagini scattate dalla navetta vengono caricate sul cloud e ciò consente al veicolo di essere utilizzato in remoto.

Sony e Yamaha si alleano per uno shuttle elettrico autonomo dotato di sensori di immagine avanzati, sensori a ultrasuoni e un sistema LiDAR

Lo stile squadrato non è particolarmente avveniristico, ma la navetta manca di finestre e utilizza invece quattro display LCD da 55 pollici. Le aziende hanno dichiarato di poter proiettare video e immagini di realtà miste per i passanti.

Sony ha anche menzionato qualcosa di un po’ inquietante. Utilizzando le telecamere della navetta e la tecnologia di intelligenza artificiale, il veicolo può determinare attributi come l’età e il genere delle persone che si trovano nelle vicinanze. Utilizzando queste informazioni, i display esterni possono quindi mostrare annunci specifici per quelle persone.

Oltre a fungere da tabellone mobile per le affissioni, SC-1 Sociable Cart ha un interno a cinque posti con un display da 49 pollici. Questo mostrerà una varietà di informazioni e consente persino ai passeggeri di vedere l’ambiente circostante di notte senza l’uso di fari. Le aziende non hanno parlato molto delle specifiche prestazionali, ma hanno confermato che lo shuttle ha una frenata rigenerativa e un pacco batteria agli ioni di litio che è sostituibile.

La navetta ha anche un motore elettrico che consente al veicolo di viaggiare a velocità fino a 19 km / h. Sony e Yamaha intendono lanciare SC-1 nei prossimi mesi e verrà distribuito in contesti quali “campi da golf, parchi di divertimento e strutture commerciali”. Tuttavia, le società non hanno in programma alcun piano per mettere effettivamente in vendita il veicolo.

Leggi anche: Audi si unirà a Bmw e Mercedes per sviluppare sistemi avanzati di guida autonoma

Sony e Yamaha SC-1 Sociable Cart

Leggi anche: Hyundai e Wind River svilupperanno insieme una piattaforma di guida autonoma di nuova generazione

Argomenti: