SEAT crea una business unit per promuovere la mobilità urbana

SEAT ha presentato un importante passo avanti nella sua strategia di mobilità urbana con un triplo annuncio

di , pubblicato il
SEAT ha presentato un importante passo avanti nella sua strategia di mobilità urbana con un triplo annuncio

SEAT ha presentato un importante passo avanti nella sua strategia di mobilità urbana con un triplo annuncio: la creazione di una nuova unità aziendale strategica, SEAT Urban Mobility, la presentazione del suo nuovo e -Il concetto di Kickcooter e il primo concetto di e-Scooter elettrico di sempre nei quasi 70 anni di storia dell’azienda. Questa nuova unità di business integrerà tutte le soluzioni di mobilità basate su prodotti, servizi e piattaforme ed è destinata a lanciare sul mercato l’e-Scooter nel 2020. Inoltre, il nuovo concetto di e-Kickscooter sarà incluso in questa unità e completerà il portafoglio che è iniziato con SEAT EXS nel 2018. La gamma di prodotti è progettata per i clienti finali (proprietà), nonché per le flotte e i servizi di condivisione (in base all’uso).

SEAT ha presentato un importante passo avanti nella sua strategia di mobilità urbana con un triplo annuncio

SEAT Urban Mobility continuerà a collaborare con i rappresentanti delle città e della pubblica amministrazione per analizzare l’idoneità di un veicolo che è stato progettato per la mobilità urbana come il concetto di SEAT Minimó, presentato all’ultima edizione del Mobile World Congress . SEAT Urban Mobility integrerà anche Respiro, la piattaforma di car sharing che attualmente opera a Madrid e da poco nella città di L’Hospitalet de Llobregat. Respiro ha una flotta di veicoli sostenibili che funzionano a gas naturale compresso (GNC) e presto saranno affiancati dal nuovo Mii elettrico. La nuova business unit gestirà anche il servizio di kicksharing offerto da SEAT in collaborazione con l’UFO start-up e sarà abilitato da SEAT: CODE, il nuovo centro di sviluppo software dell’azienda.

Durante la conferenza stampa tenutasi questa mattina, il presidente della SEAT Luca de Meo ha sottolineato che “questa unità aziendale strategica ci consentirà di concentrare i nostri sforzi sulle nuove esigenze di mobilità dell’utente.

SEAT è il centro di competenza della micromobilità per il Gruppo Volkswagen e ciò significa sviluppare prodotti appositamente progettati per tutti i marchi del Gruppo, non solo per SEAT. Inoltre, forniremo anche servizi e soluzioni per clienti privati ​​e per flotte. ”

Leggi anche: Seat potrebbe rinominarsi come Cupra per fare concorrenza ad Alfa Romeo

Argomenti: