Renault vuole diventare sempre più importante, ecco come

Renault ha intenzione di lanciare sul mercato non meno di 20 modelli elettrificati da qui al 2020

di , pubblicato il
Renault

Renault ha intenzione di accrescere ulteriormente il proprio peso specifico sul mercato auto a livello globale. Per fare questo la casa automobilistica transalpina che di recente ha fatto parlare di se’ per la mancata fusione con Fiat Chrysler ha intenzione di lanciare sul mercato non meno di 20 modelli elettrificati da qui al 2020. In queste 20 nuove vetture vi dovrebbero essere non meno di 8 ibridi elettrici puri e una dozzina di plug-in , quindi non c’è dubbio che i piani siano più che ambiziosi, tanto più se ci atteniamo alla strategia del produttore francese che vuole concentrarsi in particolare nei segmenti A, B e C del mercato auto. 

Renault ha intenzione di lanciare sul mercato non meno di 20 modelli elettrificati da qui al 2020

I primi di questi 20 modelli ad arrivare saranno la Clio Hybrid e le versioni ibride plug- in di Renault Captur e Mégane. Tutte e tre queste vetture infatti sono previste per il 2020 e sono necessarie per ridurre le emissioni medie della gamma e per rispettare le nuove ordinanze sulle emissioni dell’Unione Europea, grazie alla nuova tecnologia e-Tech. La nuova offerta di mobilità più sostenibile include anche un nuovo SUV elettrico che dovrebbe vedere la luce nell’estate del 2021. Il veicolo dovrebbe sorgere sulla speciale architettura  CMF e dedicata al segmento compatto. Per il momento però su questo modello la casa automobilistica francese mantiene il più fitto segreto. Vedremo dunque nei prossimi mesi quali saranno gli annunci che la società transalpina effettuerà in proposito a questo ambizioso piano di espansione della propria gamma di auto.

Leggi anche: Renault: la casa francese si aspetta una spinta dai nuovi modelli dopo il crollo delle vendite nel primo semestre

Renault

Renault intende continuare ad essere protagonista sul mercato lanciando 20 nuovi modelli elettrificati da qui al 2020

Leggi anche: Renault e Fiat Chrysler: Il governo giapponese ha avuto un ruolo fondamentale nella rottura tra le due società automobilistiche

Argomenti: