Renault sta riprendendo la produzione dopo un attacco informatico globale

Renault annuncia, dopo la sospensione della produzione da 5 suoi stabilimenti per gli attacchi informatici di venerdì, che tutto sta tornando alla normalità

di Andrea Senatore, pubblicato il
Renault

Il gruppo transalpino Renault e la partner nipponica Nissan hanno dichiarato questo lunedì che  le cose stanno tornando alla normalità in quasi tutti i propri impianti, dopo un attacco informatico globale che ha causato danni estesi e la sospensione della produzione in diversi stabilimenti. Renault e il suo partner giapponese sono le uniche case automobilistiche più importanti che finora hanno segnalato problemi di produzione derivanti da WannaCry ransomware, l’attacco sul web senza fine che da venerdì si è diffuso in più di 150 paesi.

 

Renault, riprende la produzione dopo gli attacchi informatici

 

Nissan ha detto che il suo enorme stabilimento di Sunderland, nord-est dell’Inghilterra stava operando normalmente, dopo che l’attacco informatico venerdì ha interrotto il turno di produzione finale prima del fine settimana. Tuttavia, la produzione è rimasta sospesa nello stabilimento di Douai nel nord della Francia, dove Renault costruisce i suoi modelli più costosi, tra cui la sua berlina Talisman e  il crossover Espace, ha detto la società.

 

Leggi anche: Volkswagen mantiene lontane PSA e Renault, risultati stupefacenti nel primo trimestre 2017

 

Renault

Renault e Nissan annunciano che nei loro stabilimenti tutto sta tornando alla normalità dopo il cyber attacco

 

Leggi anche: Renault e Nissan: collaborazione importante per il futuro dell’auto

 

L’attacco informatico ha interrotto o ridotto la produzione di almeno cinque siti Renault durante il fine settimana. Oltre a Douai, lo stop ha riguardato un impianto di pick up a Sandouville in Francia, un impianto di piccole auto in Slovenia, lo stabilimento Dacia di Pitesti, in Romania e una fabbrica condivisa con Nissan a Chennai, in India. Naturalmente vi aggiorneremo nel caso in cui dovessero arrivare notizie importanti per quanto riguarda il mondo dei motori circa le conseguenze dell’attacco informatico messo in atto venerdì in tutto il mondo.

 

“Tutti i siti del Gruppo sono operativi ad eccezione di Douai, che riapre domani”, ha detto un portavoce. I danni per la mancata produzione saranno stimati, ha aggiunto, l’impatto finanziario di questi deve ancora essere calcolato. I principali rivali di Renault-Nissan sembrano essere sfuggiti a qualsiasi interruzione. Il Gruppo PSA, Fiat Chrysler, Volkswagen, Daimler, Toyota, Honda  hanno tutti detto che i loro impianti non sono stati influenzati da problema.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Renault

Leave a Reply