Renault lancia a Parigi il suo servizio di auto su richiesta

Dal 14 ottobre all'8 novembre 2019, in tutto il campus urbano di Parigi-Saclay, un panel di circa 100 persone utilizzerà il servizio di auto su richiesta del Groupe Renault

di , pubblicato il
Renault

Dal 14 ottobre all’8 novembre 2019, in tutto il campus urbano di Parigi-Saclay, un panel di circa 100 persone utilizzerà il servizio di auto su richiesta del Groupe Renault nell’ambito del progetto “Paris-Saclay Autonomous Lab”. Questo servizio diurno, che utilizza prototipi di Renault ZOE elettrici, autonomi e condivisi, consentirà ai panelisti di spostarsi liberamente nel campus urbano di Parigi-Saclay, per la mobilità quotidiana: andare in una delle scuole o dei laboratori del campus, andare a pranzo, giocare sport, ecc. Il servizio sarà attivo dal lunedì al venerdì, dalle 11 alle 18, per coincidere al meglio con le esigenze dell’utente.

Dal 14 ottobre all’8 novembre 2019, in tutto il campus urbano di Parigi-Saclay arriva il servizio di auto su richiesta di Renault

I prototipi di Renault Zoe utilizzati nel campus saranno dotati di una grande porta ad ala anteriore che copre la lunghezza degli interni dello ZOE, consentendo l’accesso immediato ai sedili anteriori e posteriori, una sezione tagliata dal resto degli interni dell’auto per il responsabile della sicurezza in modo che i passeggeri possano intravedere il futuro della mobilità autonoma – senza operatore né conducente a bordo. Inoltre saranno presenti sedili auto dotati di schermi individuali, altoparlanti e porta USB, progettati per creare un compartimento privato per ogni passeggero.

L’app per smartphone, Marcel Saclay, progettata appositamente per l’esperimento ZOE Cab, consentirà agli utenti di chiamare un’auto quando ne avranno bisogno o di prenotarla in anticipo. Gli utenti indicheranno la loro posizione, destinazione e il numero di passeggeri per cui prenotano. In effetti, la cabina ZOE si fermerà lungo il percorso – se necessario – per prelevare un altro passeggero per il resto del viaggio o parte di esso.

A seconda di dove si trova l’utente nel campus quando effettua la prenotazione, l’app li indirizzerà al punto di incontro più vicino e fornirà un orario di arrivo previsto per il veicolo. Il servizio è progettato per fornire una copertura considerevole del campus con 12 punti di prelievo / rientro che sono stati scelti per la loro vicinanza alle aree più frequentate e perché non disturbano il traffico.

Leggi anche: Renault, Waymo e Parigi stanno esplorando la creazione di un servizio di mobilità autonoma

Argomenti: