Renault K-ZE: il crossover elettrico da oggi in vendita 8 mila euro in Cina

Renault ha svelato la versione di produzione del suo nuovo crossover elettrico K-ZE e in Cina con prezzi che partono da circa 8 mila euro

di , pubblicato il
Renault City K-ZE

Renault ha svelato la versione di produzione del suo nuovo crossover elettrico Renault K-ZE e in Cina con prezzi che partono da circa 8 mila euro. La vettura dovrebbe garantire un’autonomia di poco inferiore ai 200 km con una singola ricarica. Inoltre la presenza di un motore elettrico da 33 kW limita la sua velocità massima a 105 km / h. Sappiamo inoltre che l’auto è dotata di un pacco batteria da 26,8 kWh che non dovrebbe impiegare molto per ricaricarsi. Di quest’auto in precedenza Renault aveva mostrato una concept car non troppo diversa dal modello di produzione. Il veicolo successivamente potrebbe venire commercializzato anche in Europa e in altre zone del mondo nel caso in cui dovesse avere successo in Cina.

Renault ha svelato la versione di produzione del suo nuovo crossover elettrico K-ZE e in Cina con prezzi che partono da circa 8 mila euro

Nel nostro continente però Renault K-ZE se mai arriverà costerà qualcosina di più. In questo caso si parla di circa 10 mila euro come prezzo di partenza. In Cina sono tante le auto a benzina che costano meno di 10 mila euro. Questa però è la prima volta che un’auto completamente elettrica viene venduta a quel prezzo. In tanti sono curiosi di vedere come reagiranno i clienti cinesi a questa nuova opzione. Ricordiamo che il paese è particolarmente sensibile al fascino delle auto elettriche. Basti pensa che al momento il mercato cinese è quello in cui si vendono più EV in tutto il mondo.

Leggi anche: La Renault Mégane aggiornata sarà in vendita nell’autunno 2020 secondo le ultime indiscrezioni

Renault ha svelato la versione di produzione del suo nuovo crossover elettrico K-ZE e in Cina con prezzi che partono da circa 8 mila euro

Leggi anche: Francia e Giappone lavorano insieme per rafforzare l’alleanza Renault-Nissan

Argomenti: