Renault considera il capo SEAT Luca De Meo come possibile nuovo CEO

Tra i papabili a ricoprire il ruolo di CEO di Renault anche l'attuale numero uno di Seat Luca De Meo

di , pubblicato il
Renault

Recenti rapporti indicano che l’attuale capo del marchio SEAT, Luca de Meo, viene preso in considerazione dalla Renault come suo prossimo CEO, insieme a Didier Leroy, un francese che è il numero 2 al mondo in Toyota, così come Patrick Koller, il franco-tedesco CEO di Faurecia. Sia de Meo che Leroy hanno negato l’interesse per Renault, mentre Faurecia ha rifiutato di rilasciare qualsiasi commento.

Tra i papabili a ricoprire il ruolo di CEO di Renault anche l’attuale numero uno di Seat Luca De Meo

“Luca de Meo è pienamente impegnato con Seat, come ha affermato lui stesso in diverse occasioni da quando è stato nominato presidente della società nel 2015″, ha dichiarato la casa automobilistica spagnola in una nota. Nel frattempo, Leroy della Toyota ha dichiarato: “Non faccio attenzione a queste voci e rimango concentrato al 100% sul mio lavoro presso la Toyota, dove ho un rapporto molto fidato con il Presidente Akio Toyoda.”

Renault è alla ricerca di un nuovo CEO da quando Thierry Bollore è partito a metà ottobre. Tuttavia, secondo quanto riferito, l’amministratore delegato ad interim della casa automobilistica, Clotilde Delbos, ha chiesto di assumere il lavoro su base permanente. Tuttavia, i giornali francesi Le Figaro e Les Echos hanno entrambi citato fonti affermando che de Meo è il miglior candidato attualmente. Il mese scorso, è stato riferito che il governo francese è aperto alla possibilità che Renault scelga un dirigente non francese come suo prossimo amministratore delegato, ed è proprio per questo che de Meo si adatta perfettamente al ruolo.

In realtà l’italiano ha iniziato la sua carriera in Renault, prima di passare alla Toyota e alla Fiat. Parla italiano, francese, inglese, spagnolo e tedesco. Dopo essere entrato a far parte del gruppo VW nel 2009, de Meo è finito alla SEAT, dove è riuscito a rendere redditizia la casa automobilistica spagnola che veniva da un periodo difficile.

Leggi anche: Renault, Waymo e Parigi stanno esplorando la creazione di un servizio di mobilità autonoma

Argomenti: