Porsche: secondo la Bild sarebbe stata coperta dalla KBA

Porsche: secondo la Bild la KBA che dipende dal Ministero dei Trasporti tedesco, avrebbe coperto per oltre un anno le irregolarità della casa tedesca.

di Andrea Senatore, pubblicato il
Porsche

La motorizzazione tedesca KBA avrebbe coperto le irregolarità di Porsche per quanto concerne il dieselgate. Lo ha rivelato la Bild nelle scorse ore. La KBA che è un organismo che dipende dal Ministero dei Trasporti Tedesco, infatti, sempre secondo il celebre giornale tedesco sarebbe stata a conoscenza delle irregolarità di Porsche da oltre un anno. Ovviamente, in Germania l’indiscrezione che il Ministero fosse al corrente della situazione ha suscitato un vero e proprio putiferio.

Secondo la Bild le presunte irregolarità di Porsche sarebbero state coperte dalla KBA

Le opposizioni hanno usato il pretesto per andare subito all’attacco del Ministro dei Trasporti tedesco Dobrindt, reo di aver usato due pesi e due misure per contrastare le irregolarità emerse negli ultimi tempi nel mondo dei motori. Tra l’altro questa indiscrezione arriva a poche ore dal messaggio di Dobrindt che aveva invitato tutte le case automobilistiche a correggere i propri errori per riguadagnare la fiducia dei consumatori, cosa che suona molto ipocrita con il senno di poi.

Secondo Bild, la KBA avrebbe ammorbidito le sue relazioni sulle presunte irregolarità di Porsche in virtù dei buoni rapporti esistenti tra l’organismo di controllo e i dirigenti della casa tedesca. Questo è l’ennesimo caso che colpisce il settore auto in Germania dopo il dieselgate di Volkswagen e le accuse alle principali case tedesche di aver fatto cartello per oltre 20 anni. Quest’ultima accusa in Nord America avrebbe fatto scattare nei giorni scorsi l’ennesima class action con richieste di risarcimenti con molti zeri da parte di alcune associazioni di consumatori.  

Leggi anche: Volkswagen: l’ufficio antifrode europeo trasmette le sue conclusioni alla procura che indaga

 

Porsche

Porsche: secondo la Bild la KBA che dipende dal Ministero dei Trasporti tedesco avrebbe coperto per oltre un anno le irregolarità della casa tedesca

 

Leggi anche: Porsche Cayenne: richiamo per 22 mila esemplari a causa del dieselgate

 

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Porsche