Porsche guarda alla cooperazione con i giganti della tecnologia cinese

Allo scopo di far crescere le proprie vendite in Cina, la casa tedesca punta a cooperare con i giganti della tecnologia del paese

di , pubblicato il
porsche

Porsche sta esplorando progetti congiunti con giganti della tecnologia cinese tra cui Tencent, Alibaba e Baidu per espandere le sue offerte digitali in Cina e sostenere le vendite. Le specifiche cinesi per il riconoscimento vocale, la navigazione e l’integrazione dell’onnipresente servizio di messaggistica di WeChat saranno sviluppate localmente, ha detto il CEO di Porsche Oliver Blume in un’intervista a Shanghai questa settimana.

La casa automobilistica ha anche firmato un accordo mercoledi per espandere la sua cooperazione per la ricerca con l’Università Tongji.

Allo scopo di far crescere le proprie vendite in Cina, la casa tedesca punta a cooperare con i giganti della tecnologia del paese

“Vogliamo avere le giuste partnership in atto in ogni singola regione”, ha detto Blume. “È un equivoco credere che tutto questo possa essere sviluppato in Germania”. La mossa si basa sugli sforzi del marchio più redditizio del Gruppo Volkswagen per soddisfare i cinesi, che utilizzano prevalentemente AutoNavi supportato da Alibaba e WeChat di Tencent invece di Google Maps e WhatsApp. L’emergere della Cina come il più grande mercato al mondo di auto elettriche le conferisce anche un ruolo chiave per il piano Porsche di potenziare la sua gamma di veicoli elettrificati.

Il primo modello full-electric dell’azienda, Taycan, uscirà entro la fine dell’anno e sarà seguito da una versione più ampia denominata Taycan Cross Turismo. Altre caratteristiche specifiche pensate per la Cina che riguarderanno queste collaborazioni sono quelle relative all’illuminazione interna o alle sospensioni più morbide per soddisfare i gusti locali. Ma nonostante la crescente importanza del paese, Porsche cerca di mantenere un equilibrio globale delle vendite per evitare di diventare troppo dipendenti da un mercato, ha detto Blume. Nord America, Cina e Europa attualmente rappresentano circa un terzo delle consegne globali del marchio tedesco.

Leggi anche: La nuova Porsche Cayenne coupe è stata svelata: ecco le prime immagini

Porsche

Porsche

Leggi anche: Porsche Taycan: ecco le principali differenze tra la concept car e l’auto di produzione

.
Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: