Oltre 25.000 Mazda3 richiamate in Usa perché le ruote potrebbero cedere

Mazda sta richiamando poco più di 25.000 esemplari della nuova Mazda3 negli Stati Uniti perché le ruote dell'auto potrebbero cedere

di , pubblicato il
Mazda sta richiamando poco più di 25.000 esemplari della nuova Mazda3 negli Stati Uniti perché le ruote dell'auto potrebbero cedere

Mazda sta richiamando poco più di 25.000 esemplari della nuova Mazda3 negli Stati Uniti perché le ruote dell’auto potrebbero cedere letteralmente. Un avviso di richiamo pubblicato dalla National Highway Traffic Safety Administration (NHTSA) a giugno rivela che alcuni modelli Mazda3 consegnati negli Stati Uniti potrebbero avere un vuoto tra i bulloni del mozzo e le flange del mozzo durante l’assemblaggio. Mazda afferma che un errore del processo di produzione è responsabile per il problema e afferma che questo divario potrebbe causare l’allentamento dei dadi dell’aletta nel tempo, anche se sono stati correttamente serrati in fabbrica. Se le alette cedono in condizioni di guida normali, le ruote della Mazda3 potrebbero seguirne l’esempio.

Mazda sta richiamando poco più di 25.000 esemplari della nuova Mazda3 negli Stati Uniti perché le ruote dell’auto potrebbero cedere

La casa automobilistica giapponese non ha ricevuto segnalazioni di cedimento delle ruote e non si sono verificati incidenti, feriti o decessi correlati al problema. Tuttavia, questo non è qualcosa che i proprietari di veicoli interessati dovrebbero prendere alla leggera ed è importante che le loro auto vengano riparate il ​​prima possibile. I veicoli interessati dal richiamo sono stati costruiti tra il 25 settembre 2018 e il 19 aprile 2019 e, in totale, sono stati convocati 25.003 esemplari per le riparazioni. Tutti i proprietari saranno informati per posta e incaricati di portare il loro veicolo a un concessionario Mazda dove i tecnici semplicemente stringeranno i dadi delle ruote anteriori e posteriori alle specifiche corrette gratuitamente.

Leggi anche: Toyota: anche Mazda e Subaru aderiscono alla sua joint venture per la guida autonoma

Mazda3

Leggi anche: Mazda annuncia la presentazione di un nuovo SUV al Salone di Ginevra 2019

Argomenti: