Nissan proporrà di ridurre i poteri del Presidente dopo il licenziamento di Carlos Ghosn

La casa nipponica punta a ridurre i poteri del Presidente dell'alleanza per evitare in futuro altri casi Ghson

di , pubblicato il
Nissan

La commissione governativa di Nissan proporrà di ridurre il potere del presidente dopo il licenziamento di Carlos Ghosn, che ha esercitato una forte influenza sull’alleanza con Renault. Il comitato è stato istituito dopo l’arresto di Ghosn, che è in attesa di processo per presunta cattiva condotta finanziaria, in quanto l’attuale leadership della casa automobilistica giapponese ritiene che la concentrazione di potere potrebbe portare facilmente al suo abuso. Ghosn ha ricoperto il ruolo di presidente supervisionando l’alleanza con Renault e Mitsubishi, il terzo partner del gruppo.

La casa nipponica punta a ridurre i poteri del Presidente dell’alleanza per evitare in futuro altri casi Ghson

Il comitato composto da un avvocato, un ex capo di una lobby commerciale e i direttori esterni di Nissan, proporrà anche una rottura del ruolo del presidente del coordinamento dell’alleanza e della direzione della società giapponese, raccomandando a un direttore esterno di presiedere il consiglio. Il comitato dovrebbe finalizzare una relazione sulle sue raccomandazioni entro la fine di marzo per la revisione in una riunione del consiglio di amministrazione che si terrà in aprile.

Nissan sta rivedendo la sua struttura organizzativa e sta selezionando il personale chiave per l’approvazione alla riunione ordinaria degli azionisti di giugno. La casa giapponese ha detto che intende nominare il suo nuovo presidente sulla base di proposte del comitato di governance. Renault, sostenuta dal governo francese, sta cercando di proporre il presidente Dominique Senard come presidente della Nissan, al pari di quanto successo in passato con Ghosn.

Renault detiene una quota del 43,4 per cento nella società nipponica con diritto di voto, ma la società giapponese detiene solo una quota del 15 per cento nella società francese senza diritto di voto. Si prevede che Senard sarà nominato nel consiglio di amministrazione di Nissan ad una assemblea straordinaria degli azionisti ad aprile. Renault è contro i tentativi della sua alleata di ridurre la sua presa sull’alleanza, mentre la casa giapponese punta ad avere più voce in capitolo.

Leggi anche: Renault e Nissan collaboreranno con Google per le auto a guida autonoma

Nissan

Nissan

Leggi anche: Nissan sviluppa una tecnologia per aiutare i guidatori a “vedere” in curva

.
Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti:

I commenti sono chiusi.