Nissan: L’avvocato di Ghosn afferma di non avere in programma un patteggiamento

L'ex presidente della Nissan Carlos Ghosn ha dichiarato che intende combattere le accuse fino alla fine senza chiedere patteggiamenti

di , pubblicato il
Ghosn

Quasi un anno dopo il suo arresto e mesi prima del suo processo, l’ex presidente della Nissan Carlos Ghosn ha dichiarato che intende combattere le accuse fino alla fine senza chiedere patteggiamenti. Lo ha rivelato il suo avvocato Junichiro Hironaka, in una conferenza stampa lunedì.

Il Giappone non ha l’abitudine consolidata al patteggiamento ha detto Hironaka. E inoltre, la squadra legale di Ghosn si aspetta di dimostrare l’infondatezza di  ogni accusa perché, dicono, Ghosn è innocente e non ha commesso alcun illecito.

L’ex presidente della Nissan Carlos Ghosn ha dichiarato che intende combattere le accuse fino alla fine senza chiedere patteggiamenti

Carlos Ghosn fa regolari viaggi nell’ufficio di Hironaka, l’unico posto in cui gli è consentito l’accesso al computer in base alle restrizioni della cauzione. E nel suo tempo libero trova conforto attraverso altre attività, come un recente viaggio a Kyoto, antica capitale del Giappone, con sua figlia, ha detto il suo avvocato. Tuttavia, incombe sempre sullo sfondo la minaccia di un massimo di 15 anni di carcere se ritenuto colpevole sotto tutti gli aspetti. Ghosn, che nega tutte le accuse, non si sofferma molto su questo, ha detto Hironaka. “Se il signor Ghosn abbia preso in considerazione la possibilità di trascorrere un periodo significativo di tempo in prigione, no, non è qualcosa di cui abbiamo parlato”, ha detto Hironaka. “Il suo stato attuale è che sta facendo del suo meglio, nonostante la situazione molto grave e difficile in cui si trova.”

Leggi anche: Nissan: La moglie di Ghosn dice che potrebbe non avere un processo equo in Giappone

Argomenti: