MotoGp, ecco cosa pensa il team manager di Yamaha dell’infortuni di Valentino Rossi

Il team manager di Yamaha non se la sente di criticare Valentino Rossi che ha dovuto dire addio al motogp dopo il grave incidente.

di Andrea Senatore, pubblicato il
MotoGp

Lo scorso 31 agosto Valentino Rossi ha subito un grave infortunio che lo ha costretto a saltare il Gran Premio di San Marino e che forse gli impedirà anche di prendere parte al prossimo MotoGp ad Aragon. Questo, ovviamente, mette la parola fine alle possibilità del campione italiano di poter vincere il campionato del mondo nel 2017. Nonostante ciò il team manager di Yamaha, Lin Jarvis, non se la sente di gettare la croce addosso al pilota di Tavullia, che per alcuni poteva anche salvaguardare la propria salute in maniera migliore in vista del gran finale di stagione che vede tra i suoi principali protagonisti piloti come Marc Marquez e Andrea Dovizioso. 

Lin Jarvis non se la sente di gettare la croce addosso al pilota di Tavullia che deve dire addio al titolo in Motogp

Jarvis dice di non poter criticare il campione italiano in quanto allenarsi con le moto Enduro è ormai una pratica molto comune tra i piloti di MotoGp che non possono usare le moto da corsa ufficiali per gli allenamenti. Dunque, non c’è nulla nel comportamento di Valentino Rossi che possa essere tacciato di poco professionale o altro. Insomma, da Yamaha arriva la piena assoluzione per l’ex campione del mondo che nelle prossime ore scoprirà se deve saltare il Gran Premio di Aragon in Spagna del prossimo week end cosa che al momento sembra essere assai probabile. Addirittura c’è chi vocifera che molto probabilmente i medici consiglieranno a Rossi di saltare anche il prossimo appuntamento, quello che si correrà a Motegi a metà ottobre. 

Leggi anche: Valentino Rossi: qualcuno ha rubato la radiografia della sua gamba

 

Valentino Rossi

Il team manager di Yamaha non se la sente di criticare Valentino Rossi che ha dovuto dire addio al motogp dopo il grave incidente subito lo scorso 31 agosto

 

leggi anche: Valentino Rossi tenta il miracolo per il MotoGp di Aragon, ma intanto Yamaha lo rimpiazza

 

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: MotoGP, Valentino Rossi