Mercedes e Bmw potrebbero realizzare insieme una city car elettrica?

Una city car elettrica che forse si chiamerà i2 potrebbe ampliare la collaborazione tra Mercedes e Bmw

di , pubblicato il
Una city car elettrica che forse si chiamerà i2 potrebbe ampliare la collaborazione tra Mercedes e Bmw

Mercedes e Bmw potrebbero ulteriormente allargare la propria collaborazione nei prossimi anni. Secondo indiscrezioni  sembra che Bmw stia pensando di condividere una city car elettrica con il suo rivale di Stoccarda, probabilmente dal 2024. I colloqui tra le due case automobilistiche sono presumibilmente in corso da mesi. Manager Magazin ha aggiunto alcuni dettagli su ciò che accade dietro le quinte. Secondo il rapporto, BMW è pronta a guardare allo sviluppo di veicoli elettrici insieme ai suoi ex rivali come suggerito in precedenza.

Tuttavia, per il momento questa collaborazione su auto elettriche riguarderebbe un singolo modello.

Una city car elettrica che forse si chiamerà i2 potrebbe ampliare la collaborazione tra Mercedes e Bmw

Secondo le fonti, il responsabile dello sviluppo della BMW, Klaus Fröhlich, è pronto a condividere l’architettura per un piccolo EV, soprannominato i2. Questo modello potrebbe venire realizzato partendo dall’attuale i3 ma eliminando il costoso corpo in carbonio per raggiungere un prezzo accessibile. L’obiettivo è quello di portare sul mercato un veicolo che costi meno di 30.000 euro. Ulteriori risparmi potrebbero essere ottenuti non solo condividendo la piattaforma e utilizzando materiali meno costosi ma anche con una batteria più piccola. L’i2 punterebbe a garantire un’autonomia di 300 chilometri.

Mercedes e Bmw vorrebbero vendere mezzo milione di questi veicoli elettrici all’anno e il lancio sul mercato sarebbe stato ipotizzato per il 2024. Questa indiscrezione sembra l’ulteriore conferma del fatto che le due aziende intendono collaborare sempre di più in futuro per garantirsi notevoli risparmi sui costi e condividere lo sviluppo dei veicoli elettrici. Ovviamente quello che sarà necessario preservare in questi futuri modelli condivisi saranno quelle caratteristiche distintive che serviranno a differenziare le auto dei due marchi. Questo in quanto entrambe le case automobilistiche rimangono comunque in competizione per lo stesso segmento di acquirenti.

Leggi anche: BMW e Daimler in trattative per lo sviluppo congiunto di piattaforme per veicoli elettrici

Bmw e Daimler

Leggi anche: Bmw e Mercedes investiranno 1 miliardo di euro in un piano di car sharing congiunto

.
Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,