Mattia Binotto risponde alle accuse secondo cui la Ferrari ha ingannato

Mattia Binotto ha risposto alle affermazioni secondo cui il suo team avrebbe imbrogliato nei precedenti GP

di , pubblicato il
Mattia Binotto

Il boss della Ferrari, Mattia Binotto, ha risposto alle affermazioni secondo cui il suo team ha imbrogliato. La Red Bull Racing ha chiesto alla FIA di chiarire cosa è e cosa non è permesso quando si tratta di flusso di carburante al motore poiché credevano che la Ferrari stesse infrangendo le regole. La Ferrari ha lottato per il Gran Premio degli Stati Uniti portando molti a credere di aver infranto le regole nelle precedenti gare.

Mattia Binotto ha risposto alle affermazioni secondo cui il suo team avrebbe imbrogliato nei precedenti GP

“Ho letto e ho sentito molti commenti questo fine settimana su una direttiva tecnica e sull’impatto sulle nostre auto”, ha detto Binotto in un’intervista a Ziggo Sport . “Ho sentito dei commenti alla fine della gara che ritengo essere molto deludenti. “Sabato siamo stati molto vicini alla pole position come nell’ultima gara”, ha detto dopo la gara. “Penso che Seb avrebbe potuto ottenere la pole ieri, ma forse è stato un po’ troppo cauto in una curva. Penso che Charles abbia avuto un chiaro problema in mattinata, perdendo completamente FP3 e poi avuto un downgrade sul motore che abbiamo montato sulla macchina.

“Nel complesso, considerando le sue prestazioni in Q3 e cosa si sarebbe potuto fare, senza il problema del mattino, sono abbastanza sicuro che anche lui avrebbe potuto essere potenzialmente in pole.” Un problema di sospensione ha costretto Sebastian Vettel ad abbandonare la gara e Charles Leclerc è sembrato avere maggiori difficoltà rispetto agli ultimi Gran Premi. Binotto ritiene che questo sia il motivo per cui la Ferrari non è stata in grado di esibirsi e insiste sul fatto che non ha infranto alcuna regola.

Leggi anche: Binotto ammette che Mercedes è stata superiore alla Ferrari nella strategia

Leclerc e Binotto

Leclerc e Binotto

Leggi anche: Formula 1: Vettel sottolinea l’importanza delle prove libere del venerdì nel GP in USA

Argomenti: