Maserati: tre arresti per il furto di motori di derivazione Ferrari

Maserati: sono stati ritrovati i 50 motori di derivazione Ferrari rubati nei pressi dello stabilimento Fiat Chrysler Automobiles di Grugliasco

di Andrea Senatore, pubblicato il
Maserati

Nelle scorse settimane vi avevamo parlato di un furto avvenuto nei pressi dello stabilimento Maserati di Grugliasco di un gruppo di motori di derivazione Ferrari. Nelle scorse ore i carabinieri hanno annunciato 3 arresti a seguito del ritrovamento lunedì 29 maggio 2017 di 50 motori Ferrari realizzati da Maserati che erano stati rubati proprio in quell’occasione. Ricordiamo che il valore di questi motori sfiorava il milione di euro. Insieme ai motori rinvenuti 4.561 chili di cavi di rame, probabilmente rubati, per un valore di altri 200 mila euro. 

Maserati: ritrovati i motori rubati, arrestate 3 persone

 

Sono stati i carabinieri della stazione di Leini a scoprire la refurtiva e ad arrestare tre persone due rumeni di 49 e 47 anni e un italiano di 64, tutti residenti a Torino. L’accusa nei loro confronti è quella di ricettazione. Il furto dei motori era avvenuto presso il piazzale della ditta Abaco Trasporti di Rivoli. Ricordiamo che il furto in questione era avvenuto lo scorso 1 maggio. L’evento aveva suscitato grande clamore tra tutti coloro i quali lavorano nello stabilimento Fiat Chrysler Automobiles di Grugliasco dove vengono prodotte alcune celebri vetture di Maserati alle quali i motori erano destinati.

 

Adesso la polizia indagherà per capire chi materialmente ha realizzato il furto. Soprattutto si cercherà di capire se vi possono essere complici che possano aver avvisato i ladri del prezioso carico che nel momento del furto stazionava nel piazzale della ditta Abaco Trasporti di Rivoli. 

 

Leggi anche: Maserati: a Modena da domani riparte la produzione dopo lo stop dei mesi scorsi

 

Maserati

Maserati: sono stati ritrovati i 50 motori di derivazione Ferrari rubati nei pressi dello stabilimento Fiat Chrysler Automobiles di Grugliasco prodotti espressamente per le auto del Tridente

 

Leggi anche: Maserati: senza Sergio Marchionne il primo Suv sarebbe stato su base Jeep Grand Cherokee

 

Il furto era avvenuto lo scorso 1 maggio 2017

 

Ricordiamo che il furto avvenne con una motrice rubata. Lo scorso 1 maggio ignoti si erano introdotti nel piazzale di una ditta di trasporti e avevano agganciato il rimorchio contenente i 50 motori di derivazione Ferrari destinati allo stabilimento di Grugliasco. Vi aggiorneremo su eventuali novità che dovessero trapelare su questo caso che oggi ha portato all’arresto di 3 persone per ricettazione. I motori di derivazione Ferrari rubati erano stati realizzati per le Maserati Ghibli e Quattroporte che vengono prodotte a Grugliasco.

 

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Maserati