Maserati: nel 2017 le vendite in Cina saliranno del 47%

Maserati secondo le previsioni del suo numero uno, l'amministratore delegato Reid Bigland, dovrebbe crescere del 47% in Cina rispetto al 2016

di Andrea Senatore, pubblicato il
Maserati

Maserati è uno dei brand che fanno parte di Fiat Chrysler Automobiles che gode di miglior salute in questo inizio di 2017. Infatti dopo un 2016 molto positivo con una crescita di oltre il 30 per cento nelle vendite rispetto al 2015, le cose sembrano andare molto bene anche nel 2017. Proprio per questo motivo i dirigenti della casa automobilistica del Tridente sono molto ottimistici sul futuro prossimo della propria azienda così come ha dimostrato quest’oggi dalla Cina il numero uno del brand italiano, l’amministratore delegato Reid Bigland.

 

Il CEO di Maserati ha detto chiaro e tondo, parlando con la stampa durante il Salone dell’auto di Shanghai 2017, che si aspetta che le vendite in Cina del suo marchio possano salire del 47 per cento già nel 2017. Esattamente, sempre secondo quanto dichiarato nelle scorse ore da Reid Bigland, le vendite del Tridente in Cina quest’anno dovrebbero aggirarsi tra le 17 mila e le 18 unità. Se davvero questo risultato sarà raggiunto, questo significherebbe un notevole passo avanti rispetto al 2016 quando la casa automobilistica italiana raccolse in Cina esattamente 12.250  immatricolazioni. 

 

Reid Bigland ha pure confermato ai giornalisti a Shanghai quanto già rivelato nei giorni scorsi a New York e cioè che Maserati dovrebbe arrivare in totale a vendere 55.000 veicoli nel 2017, crescendo molto rispetto alle 42.000  immatricolazioni del 2016. Ricordiamo che Maserati  sicuramente uno dei brand su cui Fiat Chrysler Autombiles punta maggiormente per la sua crescita.

 

Leggi anche: Alfa Romeo Giulia e Stelvio da oggi in mostra al Salone auto di Shanghai 2017

 

Maserati Reid Bigland

Maserati: il CEO Reid Bigland

 

Leggi anche: Fiat Panda e 500 sono le city car più vendute in Europa a Marzo 2017

 

Sergio Marchionne e soci non hanno mai fatto mistero di puntare forte sul rilancio di Maserati al pari di Alfa Romeo. Queste sono considerate tra le sfide principali che il gruppo italo americano intende vincere nei prossimi anni, possibilmente prima che l’attuale amministratore delegato lasci la sua carica di numero uno dell’azienda nella primavera del 2019. 

 

 

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: FIAT Chrysler, Maserati

I commenti sono chiusi.