Maserati Grugliasco: esuberi temporanei sino a giugno per circa 1.500 addetti alla produzione

Maserati Grugliasco: 1.500 esuberi temporanei per lo stabilimento piemontese di Fiat Chrysler sino al prossimo mese di giugno

di , pubblicato il
Maserati Grugliasco

Sebbene il gruppo Fiat Chrysler Automobiles alla fine dello scorso mese di novembre abbia annunciato con il suo piano Italia investimenti per 5 miliardi di euro negli stabilimenti che il gruppo ha nel nostro paese, quasi nulla dovrebbe arrivare a proposito dell’impianto Maserati Grugliasco sito in Piemonte. Lo stabilimento dove vengono prodotte due tra le più famose auto del tridente, Quattroporte e Ghibli, vive un momento difficile della sua storia.

A causa del calo della domanda per le due berline del marchio italiano di FCA infatti la produzione negli ultimi anni è calata moltissimo. Basti pensare che a dicembre si lavorerà solo 4 giorni in tutto il mese.

A Grugliasco non si arresta la crisi produttiva, fino a giugno contratti di solidarietà e 1.500 esuberi temporanei

La situazione sembra poter peggiorare ulteriormente nel 2019. Infatti è stato annunciato che gli operai della fabbrica dovranno fare i conti con  altri sei mesi di contratti di solidarietà.  I nuovi contratti di solidarietà riguardano 2.470 addetti del sito produttivo di FCA. Inoltre da qui al prossimo mese di giugno ci saranno circa 1.500 esuberi temporanei. Edi Lazzi, segretario della Fiom Cgil di Torino, ha voluto commentare la situazione di Maserati Grugliasco e si è detto molto preoccupato per il futuro dello stabilimento.

Leggi anche: Maserati: il Suv compatto con il cuore di Alfa Romeo si farà a Cassino dal 2020

Maserati Grugliasco

Maserati Grugliasco: 1.500 esuberi temporanei per lo stabilimento piemontese di Fiat Chrysler sino al prossimo mese di giugno

Leggi anche: Alfa Romeo e Maserati nei guai: Donald Trump vuole mettere una tassa del 25% sulle auto europee

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: