Maserati: ecco cosa sta accadendo in Cina

Maserati protagonista di un richiamo in Cina per un problema ai fari riscontrato in 711 esemplari del tridente

di , pubblicato il
Maserati

Maserati nelle scorse ore è salita nuovamente agli onori delle cronache automobilistiche in seguito al richiamo di 711 unità in Cina. Il richiamo da parte della casa automobilistica italiana si è reso necessario a causa della presenza in questi modelli di fari difettosi. L’intervento ha coinvolto 87 SUV Levante importati in Cina e fabbricati in Italia tra il 6 novembre 2018 e il 25 marzo 2019 e 624 berline Ghibli prodotte dal 31 luglio 2017 al 18 marzo 2019 a Grugliasco.

Maserati richiama 711 auto in Cina

I fari dei modelli coinvolti possono causare un angolo dei fasci più elevato del normale, che può provocare abbagliamento per i conducenti che provengono dalla direzione opposta, comportando rischi per la sicurezza. Questo almeno secondo quanto recita una dichiarazione sul sito Web dell’Amministrazione statale per la regolamentazione del mercato.

Maserati, come sempre accade in questi casi, riparerà le parti difettose gratuitamente per i veicoli richiamati. Vi aggiorneremo naturalmente nel caso in cui vi fossero ulteriori aggiornamenti su questo richiamo che per il momento coinvolge solo modelli venduti dalla casa automobilistica del tridente in Cina.

Leggi anche: Alfa Romeo e Maserati: anche in caso di fusione con Renault la produzione delle due celebri case automobilistiche rimarrà in Italia

Maserati Grugliasco

Maserati protagonista di un richiamo in Cina per un problema ai fari riscontrato in 711 esemplari del tridente

Leggi anche: Maserati ha intenzione di lanciare un nuovo modello ogni 6 mesi dal prossimo anno

Argomenti:

I commenti sono chiusi.