Maserati: dal 2020 parte la rivoluzione

Maserati pronta alla rivoluzione a partire dal 2020, ecco quali novità sono attese nella casa automobilistica del Tridente

di , pubblicato il
Maserati

Gli ultimi anni di Maserati nel mondo dei motori sono stati totalmente negativi.  La casa automobilistica del tridente ha infatti visto diminuire le proprie immatricolazioni in maniera piuttosto evidente. Proprio per questo motivo Mike Manley ha riportato al timone della casa automobilistica italiana Harald Wester che avrà il compito di riportare il marchio italiano ai fasti d’un tempi. Maserati è attesa da una vera e propria rivoluzione. Questa avrà inizio a partire dal prossimo anno, secondo quanto fatto trapelare dai dirigenti della casa automobilistica del Tridente.

Maserati pronta alla rivoluzione a partire dal 2020, ecco quali novità sono attese

A maggio 2020 assisteremo infatti al debutto della nuova Maserati Alfieri. Si tratterà del primo nuovo modello della casa italiana che uscirà dallo stabilimento modenese di FCA. L’auto dovrebbe arrivare sul mercato in versione coupè e spider. In futuro sulla stessa piattaforma potrebbe derivare anche una vettura di Alfa Romeo. Si dice che questa auto potrebbe arrivare sul mercato anche in versione completamente elettrica divenendo una delle prime EV di FCA. Nel 2021 assisteremo invece al debutto del nuovo D-Suv di Maserati che sarà prodotto a Cassino a fianco di Alfa Romeo Stelvio.

Sempre nel corso dei prossimi 24 mesi arriveranno le versioni ibride di Levante, Ghibli e Quattroporte e le nuove generazioni di GranCabrio e GranTurismo. Queste ultime due sono state confermate dopo che inizialmente sembrava che il loro addio fosse imminente. Le nuove auto di Maserati oltre ad essere elettrificate vedranno aumentare la propria tecnologia presente a bordo e saranno dotate di sistemi di assistenza alla guida di ultima generazione. Questi saranno in grado di aggiungere nei veicoli della casa modenese il livello 2 della guida autonoma.

Leggi anche: Maserati Levante Trofeo ha fatto il suo debutto al Goodwood Festival of Speed

Argomenti: