Maserati: 4 mesi di solidarietà nello stabilimento di Modena

Maserati: 4 mesi di solidarietà per i dipendenti dello stabilimento di Modena che devono affrontare un grosso calo della produzione.

di Andrea Senatore, pubblicato il
Maserati

Dal prossimo 2 novembre fino al 24 febbraio 2019 contratti di solidarietà per i dipendenti dello stabilimento Maserati di Modena. Lo ha annunciato nelle scorse ore il segretario generale della Fim Cisl Emilia Centrale Giorgio Uriti. Sono state le stesse organizzazioni sindacali a richiedere il provvedimento per mettere in sicurezza la posizione dei propri assistiti. I rappresentanti dei lavoratori chiedono inoltre che presto venga annunciata la produzione di un nuovo modello da affiancare  alle attuali Maserati Gran Turismo e Gran Cabrio e ad Alfa Romeo 4C la cui produzione è stata confermata per tutto il 2019.

Maserati: 4 mesi di solidarietà per i dipendenti dello stabilimento di Modena che devono affrontare un grosso calo della produzione

I Sindacati parlano di un accordo opportuno ma nello stesso tempo pretendono che il gruppo Fiat Chrysler Automobiles faccia chiarezza sul futuro dello stabilimento Maserati di Modena che per il momento non ha molte certezze per il futuro e deve fare i conti con un calo della produzione davvero pesante. Ma del resto il problema è generale e riguarda quasi tutti gli stabilimenti FCA siti in Italia che devono fare ricorso in questo periodo ad un massiccio uso degli ammortizzatori sociali per fare i conti con un notevole calo di produzione rispetto agli scorsi anni. Urge a questo punto un incontro con i rappresentanti del gruppo italo americano ed in particolare con il nuovo numero uno Mike Manley. 

Leggi anche: Fiat Chrysler: ecco chi saranno i nuovi responsabili di EMEA, Jeep e Maserati

Maserati

Maserati: 4 mesi di solidarietà per i dipendenti dello stabilimento di Modena che devono affrontare un grosso calo della produzione

Leggi anche: Alfa Romeo e Maserati nei guai: Donald Trump vuole mettere una tassa del 25% sulle auto europee

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Maserati