L’ex CEO di Opel giudica un fallimento il Salone di Francoforte 2019

L'ex capo di Opel, Karl-Thomas Neumann ha lanciato un attacco violento al Salone internazionale dell'auto di Francoforte, etichettando lo spettacolo come "un enorme fallimento"

di , pubblicato il
L'ex capo di Opel, Karl-Thomas Neumann ha lanciato un attacco violento al Salone internazionale dell'auto di Francoforte, etichettando lo spettacolo come

L’ex capo di Opel, Karl-Thomas Neumann ha lanciato un attacco violento al Salone internazionale dell’auto di Francoforte, etichettando lo spettacolo come “un enorme fallimento” e affermando “è solo una triste ombra di quello che era un tempo”. “Non ci sarà un Salone di Francoforte nel 2021″, ha twittato, in una severa valutazione di uno dei più grandi show automobilistici internazionali al mondo. Numerosi marchi importanti sono assenti quest’anno , tra cui Toyota, Nissan, Volvo, Peugeot, Fiat e Mazda.

L’ex capo di Opel, Karl-Thomas Neumann ha lanciato un attacco violento al Salone internazionale dell’auto di Francoforte

Gli assenti, combinati con un approccio “monodimensionale”, dipingono un “quadro triste” per l’evento automobilistico tedesco. Quella dell’ex CEO di Opel è una visione condivisa da altri esperti del settore, tra cui il designer Drew Meehan. Karl Thomas-Neumann è stato CEO di Continental per cinque anni prima di diventare CEO e presidente di Volkswagen China nel 2009. Era CEO di Opel ma si è dimesso quando la società è stata acquisita da PSA Group nel 2017. Vive a Los Angeles e lavora nel settore di elettrificazione e nuova mobilità.

Anche Richard Aucock di Motoring Research afferma che in effetti il Salone di Francoforte sembrava diverso. “Lo spettacolo non era più piccolo: copre ancora un’enorme spazio, con quasi un km che separa Mercedes-Benz da un lato e BMW dall’altro. Ma il semplice numero di assenti significava che molte sale erano quasi interamente consegnate ai fornitori dell’industria automobilistica piuttosto che ai marchi automobilistici.  “Molti marchi hanno anche realizzato stand visibilmente più piccoli. La BMW che prima aveva una sala tutta per sé quest’anno ha condiviso lo spazio con Jaguar Land Rover, Opel Vauxhall, Hyundai e Alpina. 

Salone di Francoforte

Leggi anche: BMW sarà protagonista al Salone di Francoforte 2019

com/KT_Neumann/status/1171877504157704192" data-tweet-id="1171877504157704192" data-scribe="section:subject">
Argomenti: