Le vendite europee di auto sono aumentate del 14% a settembre

Le immatricolazioni di auto europee sono aumentate del 14,4 per cento a settembre dopo che il mercato si è ripreso dal crollo del mese precedente

di , pubblicato il
Le immatricolazioni di auto europee sono aumentate del 14,4 per cento a settembre dopo che il mercato si è ripreso dal crollo del mese precedente

Le vendite di auto europee sono aumentate del 14,4 per cento a settembre dopo che il mercato si è ripreso dal crollo del mese precedente, guidato da solidi guadagni presso i principali marchi Volkswagen e Renault, hanno mostrato i dati di settore pubblicati mercoledì. L’aumento di anno in anno è stato in gran parte dovuto ai bassi volumi di vendita registrati a settembre 2018, quando le immatricolazioni sono diminuite “in modo significativo” a seguito dell’introduzione delle norme sulle emissioni WLTP, ha affermato l’associazione europea dell’industria automobilistica ACEA. Gli standard WLTP misurano il livello di inquinanti, le emissioni di CO2 e il consumo di carburante per le autovetture.

Le immatricolazioni sono salite a 1,29 milioni di automobili il mese scorso da 1,12 milioni di un anno prima in tutti i paesi dell’Unione Europea e dell’Associazione europea di libero scambio (EFTA), ha affermato l’associazione con sede a Bruxelles in una nota. Nel mese di agosto, la registrazione è calata dell’8,6 percento anno su anno. Lo scorso mese, quattro dei cinque principali mercati europei hanno registrato una crescita a doppia cifra delle registrazioni, con la Germania che ha superato Francia, Spagna e Italia, con un guadagno del 22,2%, secondo i dati ACEA.

Le vendite in Gran Bretagna sono aumentate di un modesto 1,3 percento, poiché “le incertezze legate alla Brexit hanno continuato a incidere sulla fiducia dei consumatori”, ha aggiunto ACEA. Il mese scorso, la Volkswagen ha visto aumentare le vendite del suo marchio principale del 58,2 percento e le vendite del marchio Renault sono aumentate del 30,3 percento. Le immatricolazioni Alfa Romeo di Fiat Chrysler sono aumentate del 25,9% su base annua.

Nissan  è stata una delle più grandi perdenti tra i principali marchi, con un calo delle vendite del 7,0 per cento.

Tra i marchi automobilistici premium, le vendite di Audi sono aumentate del 38,8 percento, superando concorrenti come Mercedes-Benz e Volvo, che hanno visto aumentare le loro immatricolazioni rispettivamente del 9,9 percento e del 9,3 percento. Le immatricolazioni BMW sono calate del 6,6 per cento, ha dichiarato ACEA.

Leggi anche: Volkswagen: Diess, Poetsch e l’ex CEO Winterkorn accusati di manipolazione del mercato azionario

 

Argomenti:

SULLO STESSO TEMA