Lancia, continua la smobilitazione, chiudono i siti web

Lancia storico brand di Fiat Chrysler chiude i siti web all'estero, le sue vendite a breve continueranno solo ed esclusivamente in Italia

di Andrea Senatore, pubblicato il
Lancia Ypsilon a metano

I siti web di Lancia al di fuori dell’Italia chiudono i battenti. Si tratta dell’ulteriore segnale di smobilitazione che riguarda la celebre casa automobilistica italiana, che fa parte di Fiat Chrysler Automobiles. Questa al di fuori dell’Italia, così come vi avevamo annunciato nei giorni scorsi non venderà più auto. Il primo paese che ufficialmente ha dato l’addio a Lancia è stato la Germania, dove dal 30 aprile scorso non è più possibile acquistare l’unica vettura presente nella gamma del brand italiano: Lancia Ypsilon.

 

Lancia addio all’Europa

 

Si tratta di una notizia che del resto non sorprende più di tanto, se si considera che lo stesso numero uno di Fiat Chrysler Automobiles, l’amministratore delegato Sergio Marchionne ha confermato più volte di non aver nessun piano di rilancio per Lancia. Il celebre brand è stato sacrificato per rilanciare le ambizioni di Alfa Romeo e Maserati. Avendo risorse limitate il gruppo italo americano ha dovuto fare delle scelte e dunque si è deciso di mettere da parte Lancia. Anche in Francia, Spagna, Olanda e Svizzera l’azienda italiana sembra ormai prossima alla chiusura. I siti web ufficiali ringraziando i clienti per l’interesse dimostrato, invitano a rivolgersi a Mopar per i servizi post vendita e incoraggiano gli utenti per il futuro ad acquistare veicoli degli altri brand di FCA. 

 

Leggi anche: Fiat Argo: ufficiale il debutto il prossimo 30 maggio

 

Lancia Fiat Chrysler

Lancia Fiat Chrysler

 

Leggi anche: Alfa Romeo Giulietta Super con pack Veloce: l’offerta di maggio 2017

 

Dunque al momento Lancia rimane attiva solo in Italia, dove la piccola Ypsilon continua a vendere molto bene risultando essere la seconda vettura più venduta nel paese dietro a Fiat Panda. La sua produzione dovrebbe continuare ancora per qualche anno. Successivamente non è ancora chiaro quello che accadrà al brand di Fiat Chrysler. Ricordiamo che nelle scorse settimane si era vociferato dal Brasile di una cessione ai cinesi di GAC. Cessione però mai confermata ufficialmente.

 

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: FIAT Chrysler, Lancia

Leave a Reply