L’alleanza Renault-Nissan deve essere rafforzata secondo Macron

Il presidente francese Emmanuel Macron chiede ufficialmente a Renault e Nissan il rafforzamento della loro alleanza

di , pubblicato il
Il presidente francese Emmanuel Macron chiede ufficialmente a Renault e Nissan il rafforzamento della loro alleanza

Il presidente francese Emmanuel Macron ha offerto un impulso politico alla difficile collaborazione tra Renault e Nissan, chiedendo il rafforzamento della loro alleanza. La combinazione è “un gigante e una forza che non solo deve essere preservata, ma sviluppata attraverso sinergie e alleanze in tutte le loro forme per renderla più forte di fronte alla competizione internazionale”, ha detto mercoledì in un discorso alla comunità francese a Tokyo.

In una conferenza stampa congiunta nel corso della giornata con il primo ministro giapponese Shinzo Abe, Macron ha detto che Renault e l’alleanza sono solide e il ruolo del governo francese è quello di proteggere le grandi aziende e in particolare i loro dipendenti.

“Vogliamo l’alleanza e una buona cooperazione con i giapponesi”, ha detto.

Il presidente francese Emmanuel Macron chiede ufficialmente a Renault e Nissan il rafforzamento della loro alleanza

I leader si sono incontrati in un momento difficile per Renault e Nissan, le cui relazioni sono degenerate in una aperta lotta per il potere dopo l’arresto a novembre dell’ex presidente Carlos Ghosn. Lo stato francese è l’azionista più potente della Renault e la sua presenza nel consiglio di amministrazione ha da tempo creato attriti con Nissan, che sta spingendo per un abbassamento della quota. La risoluzione dell’alleanza problematica ha assunto nuova urgenza questo mese in seguito al crollo dei colloqui di fusione tra Renault e Fiat Chrysler Automobiles.

Martedì, il CEO di Nissan Hiroto Saikawa ha detto che la compagnia accelererà i colloqui per rafforzare la partnership vecchia di due decenni, che è definita da una struttura azionaria sbilanciata. Renault detiene una quota del 43 percento in Nissan con diritto di voto e Nissan detiene il 15 percento della società francese senza diritto di voto. Il presidente della Renault Jean-Dominique Senard, in viaggio con Macron, ha spinto per una fusione con Nissan, che ha anche infastidito la società giapponese.

Il ministro delle finanze francese Bruno Le Maire ha detto che rafforzare l’alleanza dovrebbe essere una priorità per le due case automobilistiche, mentre Senard ha espresso profonda delusione per il crollo del legame programmato con FCA. Non ci sono colloqui con FCA e l’idea di una potenziale ripresa dei negoziati con Nissan al tavolo è “del tutto ipotetica”, ha detto ai giornalisti Senard ai margini della riunione degli azionisti di Nissan martedì, secondo il quotidiano francese Les Echos.

Leggi anche: Renault e Fiat Chrysler: Il governo giapponese ha avuto un ruolo fondamentale nella rottura

Nissan e Renault

Leggi anche: Audi e Nissan: realtà virtuale a bordo delle auto autonome per intrattenere i passeggeri

.
Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,

I commenti sono chiusi.