La nuova generazione di Subaru WRX STI arriverà nel 2020

A quanto pare il nuovo modello di Subaru WRX STI sarà pronto per entrare in scena il prossimo anno

di , pubblicato il
A quanto pare il nuovo modello di Subaru WRX STI sarà pronto per entrare in scena il prossimo anno

Già da tempo si parla del possibile arrivo di una nuova generazione di Subaru WRX STI. A quanto pare il nuovo modello sarà pronto per entrare in scena il prossimo anno. Inizialmente farà il suo debutto a Tokyo per poi fare il salto negli Stati Uniti e poi in Europa. Il progetto è in corso e presto si materializzerà in un’auto di produzione. La nuova WRX STI cambierà base. Adotterà la nuova piattaforma globale Subaru (SGP). È un’architettura modulare che viene utilizzata per supportare tutti i nuovi modelli dell’azienda giapponese. Questa piattaforma è la chiave per Subaru per completare i suoi piani di elettrificazione.

A quanto pare il nuovo modello di Subaru WRX STI sarà pronto per entrare in scena il prossimo anno

Ecco perché la porta è stata lasciata aperta a una possibile versione elettrificata della Subaru WRX STI, sebbene al momento sia improbabile. Subaru vuole mantenere quasi intatta l’essenza di uno dei suoi modelli più appassionati. Esteticamente sembrerà avere forme aggressive e muscolose. Adotterà la nuova filosofia di design del marchio. Sarà rapidamente riconoscibile come una Subaru WRX STI, sebbene sembrerà più moderna e dinamica rispetto al modello attuale. I gruppi ottici con tecnologia e la nuova griglia saranno un buon esempio delle nuove funzionalità di cui l’auto disporrà.

Sotto il cofano ci sarà un nuovo motore a benzina con il codice FA20. È un motore a quattro cilindri turbo da 2,0 litri che svilupperà 320 CV. Questo propulsore ridurrà significativamente il consumo di carburante e le emissioni. Sarà abbinato a un cambio manuale a sei marce. Le sue dimensioni saranno molto simili al modello attuale. Il veicolo di Subaru infatti sarà lungo circa 4,6 metri. Tecnologicamente ci saranno notevoli progressi poiché adotterà il pacchetto EyeSight costituito da numerosi sistemi di assistenza alla guida.

A livello di connettività accadrà lo stesso, con un sistema di intrattenimento informativo migliorato.

Leggi anche: Toyota: anche Mazda e Subaru aderiscono alla sua joint venture per la guida autonoma

Argomenti: