La nuova generazione della Mercedes GLA verrà presentata tra poche settimane

Entro poche settimane la nuova Mercedes GLA verrà presentata ufficialmente

di , pubblicato il
Mercedes GLA

Mercedes sta finalizzando i dettagli per il lancio della seconda generazione della Mercedes GLA, poiché alcuni media anglosassoni hanno già avuto l’opportunità di testare uno degli ultimi prototipi del modello. Come recentemente rivelato dalla pubblicazione britannica Autocar, questa nuova generazione della Classe GLA verrà rivelata in poche settimane in un evento che verrà trasmesso online. Quindi possiamo aspettarci che il nuovo modello venga presentato entro la fine dell’anno o, nelle prime fasi del 2020.

Entro poche settimane la nuova Mercedes GLA verrà presentata ufficialmente

Questa nuova generazione della Mercedes GLA seguirà le orme del suo predecessore, come abbiamo visto grazie ai numerosi avvistamenti dei prototipi di sviluppo del modello, sebbene questa nuova versione crescerà di dimensioni e riceverà un corpo e alcune linee più solide che la renderanno più simile ad un SUV, invece dell’aspetto da crossover che caratterizzava il suo predecessore.

La pubblicazione britannica è già stata in grado di sedersi ai comandi del nuovo modello e garantire che questa nuova generazione avrà un corpo più corto di 20 mm ma con un passo di 30 mm in più. Questo significa che lo spazio interno trarrà beneficio. Per quanto riguarda la sua gamma meccanica, il nuovo crossover avrà una grande quantità di motori a 4 cilindri, con motori a benzina da 1,3 e 2,0 litri con 165 e 228 CV rispettivamente e opzioni diesel da 1,5 e 2,0 litri con potenze tra 116 e 190 CV .

Inoltre, ci sarà anche una futura versione ibrida e le inevitabili varianti AMG, equipaggiate con AMG A35 e A45 turbocompresso da 2,0 litri, rispettivamente di 300, 380 e 420 CV. Vi aggiorneremo naturalmente non appena arriveranno novità importanti su questo atteso modello di Mercedes.

Leggi anche: Il CEO di Daimler conferma che AMG completamente elettrici sono in arrivo

Argomenti: