La fusione con PSA consentirà a FCA di lanciare più rapidamente nuovi modelli

FCA spera che grazie a PSA potrà velocizzare i tempi per il lancio di nuovi modelli

di , pubblicato il
FCA e PSA

I vantaggi per FCA della fusione con PSA sono già stati analizzati. Marchi come Alfa Romeo, Fiat o Lancia subiranno un importante impulso grazie all’unione con il gruppo automobilistico francese. Questa della fusione con PSA è una delle chiavi che segnerà il futuro di Fiat Chrysler Automobiles per il rinnovamento di gran parte del suo portafoglio di prodotti. Ci sono molti marchi che saranno interessati dall’unione di entrambi i produttori. Tuttavia, è proprio il gruppo italo americano che ha un bisogno più urgente di lanciare nuovi modelli. FCA prevede che la fusione con PSA gli consentirà di abbreviare, in modo importante, le scadenze necessarie per il lancio di nuovi modelli.

O lo sviluppo di modelli nuovi o aggiornati.

FCA spera che grazie a PSA potrà velocizzare i tempi per il lancio di nuovi modelli

Harald Wester, direttore tecnico del gruppo FCA, sarà uno dei responsabili in questo processo di riorganizzazione che consentirà all’azienda di abbreviare il tempo necessario per progettare, sviluppare e produrre un’auto. Mike Manley, CEO di Fiat Chrysler, ha affermato che viviamo in un panorama tecnologico in rapida evoluzione: “L’industria non ha mai sperimentato un cambiamento tecnologico al ritmo che stiamo vedendo ora, quindi stiamo liberando l’energia creativa dei nostri ingegneri ed esperti tecnici a beneficio dei nostri clienti e stakeholder in tutto il mondo . ”

Al momento Fiat Chrysler Automobiles ha annunciato i suoi piani per ridurre la complessità e accelerare il processo decisionale. La società ha confermato all’epoca l’investimento di 9 miliardi di euro per il lancio di 30 nuovi veicoli elettrificati. Alfa Romeo, Jeep e Maserati rilasceranno le loro prime auto ibride plug-in mentre Fiat introdurrà presto il suo nuovo veicolo elettrico.

Leggi anche: La fusione di PSA e FCA non sarà l’unica alleanza che vedremo a breve termine

Argomenti: