Kimi Raikkonen debutterà con Alfa Romeo Sauber la prossima settimana

Kimi Raikkonen martedì farà il suo debutto in Alfa Romeo Sauber nei test che si svolgeranno ad Abu Dhabi

di Andrea Senatore, pubblicato il
Kimi Raikkonen Ferrari Formula 1

Negli scorsi mesi ha fatto molto rumore l’addio di Kimi Raikkonen alla Ferrari. Il 39 enne pilota finlandese continuerà a  correre in Formula 1 per altre due stagioni con Alfa Romeo Sauber. Nelle scorse ore si è saputo quale sarà la data e il luogo del debutto di Raikkonen con la sua nuova monoposto. La scuderia elvetica in cui l’ex campione del mondo ha iniziato la carriera in Formula 1 nel 2001 ha infatti annunciato che il pilota già la settimana prossima farà il suo esordio con Alfa Romeo Sauber per alcuni test ad Abu Dhabi.

Kimi Raikkonen martedì farà il suo debutto in Alfa Romeo Sauber nei test che si svolgeranno ad Abu Dhabi

Il campione del mondo 2007 avrà l’opportunità di fare le sue prime esperienze con il team Alfa Romeo Sauber la prossima settimana. Dopo il Gran Premio di Abu Dhabi, i team continueranno a lavorare per altri due giorni per aiutare Pirelli a sviluppare le gomme per il 2019. Pertanto, tutte le squadre avranno diversi piloti operativi per tracciare le loro auto.

Alfa Romeo Sauber ha annunciato che Kimi Raikkonen esordirà martedì prossimo. Il 27 novembre dunque sarà la data di esordio del finlandese con la scuderia che da quest’anno è sponsorizzata dalla casa automobilistica del Biscione. L’anno prossimo l’ex campione del mondo sarà affiancato dal giovane pilota italiano Antonio Giovinazzi che dovrebbe anche lui partecipare ai test di Abu Dhabi forse nella giornata di mercoledì. Ricordiamo infine che il posto di Raikkonen in Ferrari lo prenderà il giovane monegasco Charles Leclerc.

Leggi anche: Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio non è più il Suv più veloce al Nurburgring, ecco chi lo ha battuto

Kimi Raikkonen martedì farà il suo debutto in Alfa Romeo Sauber nei test che si svolgeranno ad Abu Dhabi

Leggi anche: Alfa Romeo: il 2019 dovrebbe essere l’anno giusto per il ritorno in America Latina

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Formula 1