Jeep: vendite in calo negli USA ma il futuro promette bene

Le vendite negli Stati Uniti di Jeep sono in calo del 13 per cento nei primi sei mesi dell'anno, ma il futuro sorride l brand di Fiat Chrysler.

di Andrea Senatore, pubblicato il
Jeep

Jeep è stato il perno della crescita più affidabile di Fiat Chrysler Automobiles negli ultimi anni sia negli Stati Uniti che a livello mondiale, ma questa crescita ha subito uno stop nell’ultimo anno. In un momento in cui le vendite di SUV sono in aumento, il marchio iconico dovrebbe volare alti negli Stati Uniti.

Ed invece le vendite statunitensi del brand di Fiat Chrysler, tuttavia, sono diminuite del 13 per cento rispetto alla prima metà dell’anno negli Stati Uniti. Il produttore di automobili di Auburn Hills ha venduto 406.291 Jeep fino a giugno, rispetto alle 465.243 unità consegnate nello stesso periodo del 2016.

Jeep vendite in calo negli USA ma in futuro le numerose novità dovrebbero cambiare le cose

 

Mike Manley, numero uno di Jeep e del Ram per FCA, ha dichiarato che la società ha saputo che le vendite sarebbero diminuite quest’anno e che queste cresceranno in futuro quando saranno lanciati numerosi veicoli nuovi e aggiornati. Jeep rimane pronta a raggiungere l’obiettivo di vendere più di 2 milioni di auto globalmente entro il 2018. Questo risultato vorrebbe dire quattro volte quello che il marchio ha venduto nel 2008.

“La maggior parte degli investitori con cui parliamo non sa quanto Jeep sia significativo per il gruppo FCA”, ha commentato l’analista di Morgan Stanley Adam Jonas nel suo rapporto la scorsa settimana. “A questo livello di volume, stimiamo che il marchio rappresenterà circa il 45% delle vendite di FCA, il 55% delle entrate e quasi il 75% dei profitti operativi.” 

Secondo gli esperti il calo di vendite del brand americano è dovuto fondamentalmente alla sostituzione di due SUV, la vecchia Compass e Patriot, con una nuova Compass e alla riduzione delle vendite della flotta per concentrarsi sulle vendite al dettaglio.

Questa secondo Manley è parte di una strategia a lungo termine. “Questo è un investimento per il futuro del marchio, quello per me è la cosa più importante”, ha detto Manley parlando con il Detroit Free Press.

Leggi anche: Alfa Romeo Giulia: Reid Bigland parla di problemi al software per giustificare il guasto nella sfida con Bmw e Mercedes

Mike Manley CEO di Jeep

Mike Manley CEO di Jeep

 

Leggi anche: Alfa Romeo e Fiat: ecco le novità che arriveranno nei prossimi anni, tra Suv e nuove versioni

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Jeep