Jeep Renegade: due nuove edizioni speciali arricchiscono la gamma

Jeep Renegade Night Eagle II e Deserthawk sono due nuove versioni del celebre crossover americano che da poco tempo arricchiscono la sua gamma

di Andrea Senatore, pubblicato il
Jeep Renegade

La gamma di Jeep ha visto crescere le proprie quotazioni negli ultimi anni, esattamente da quando è sbarcata sul mercato la celebre Jeep Renegade , un piccolo SUV che è stato costruito con la condivisione di componenti importanti con la Fiat 500X, che fin dal suo esordio sul mercato si è posta al centro delle attenzioni tanto da ottenere la seconda posizione tra le auto presenti nella gamma della casa americana di Fiat Chrysler Automobiles più vendute in assoluto alle spalle di Cherokee.

 

Con uno stile molto particolare che la identifica come una Jeep al 100%, Jeep Renegade offre molte qualità che la pongono molto vicino ai suoi fratelli maggiori, ma con una guidabilità e una maggiore praticità per l’uso urbano. Ora Jeep lancia due nuove edizioni speciali che migliorano l’ampiezza di una gamma già molto vasta. Queste due versioni si chiamano Night Eagle II e Deserthawk , e si concentrano rispettivamente, sull’utilizzo urbano la prima e per un utilizzo più avventuroso la seconda.

 

Jeep Renegade Night Eagle II  sarà disponibile solo con quattro colori: Alpine White, nero carbone, granito grigio e rosso Colorado. Sarà disponibile in combinazione con due motori diesel 2.0 Multijet da 120 e da 140 CV, entrambe con cambio manuale. Le dotazioni di questo veicolo sono molto complete, esse prevedono ad esempio i cerchi in lega da 18 pollici, vetri posteriori oscurati, sistema di intrattenimento Uconnect live, il climatizzatore automatico bi-zona e di un sistema di entrata e di avviamento senza chiave. Il suo prezzo parte da  27.490 euro.

 

Leggi anche: Alfa Romeo, Fiat, Jeep, Maserati e Ferrari: le novità della settimana dal 20 al 26 marzo 2017

 

Jeep Renegade

Jeep Renegade

 

La variante Deserthawk , il cui prezzo è  di circa 37.000 euro , è centrato per un uso off road. Questo quindi significa che il modello dispone di un più potente motore diesel 170 CV, associato ad un sistema di trazione 4×4 Low AD e utilizza anche un camhio automatico a 9 rapporti. Il suo equipaggiamento comprende pneumatici più larghi con ruote 17 pollici  gancio di traino e una gamma completa di  sistemi di assistenza alla guida.

 

Leggi anche: Jeep Grand Cherokee Trackhawk: nuova foto spia senza camuffamenti

 
Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Alfa Romeo, FIAT Chrysler, Jeep