Jeep: il grande successo del brand americano potrebbe portare il numero uno Mike Manely alla guida di Fiat Chrysler

Mike Manley ha condotto Jeep ad un successo clamoroso e potrebbe essere il degno sostituto di Sergio Marchionne alla guida di FCA.

di Andrea Senatore, pubblicato il
Mike Manley CEO di Jeep

L’anno prossimo Fiat Chrysler cambierà guida dopo oltre 14 anni. Il numero uno del gruppo italo americano non sarà più infatti l’amministratore delegato Sergio Marchionne che nella primavera del 2019 darà le dimissioni. Nel mondo dei motori si discute su chi possa essere il suo erede. Il nome verrà scelto tra alcuni dei principali dirigenti del gruppo. L’altro giorno vi facevamo il nome di Pietro Gorlier, numero uno di Mopar e Magneti Marelli, che potrebbe essere tra i papabili alla successione di Sergio Marchionne. Altro nome molto caldo che si fa è quello del numero uno di Jeep, Mike Manley. Se i vertici di Fiat Chrysler Automobiles dovessero guardare ai risultati raggiunti negli ultimi anni per scegliere chi sarà il successore dell’attuale CEO, allora Mike Manley sarebbe in pole position.

Mike Manley ha condotto Jeep ad un successo clamoroso e potrebbe essere il degno sostituto di Sergio Marchionne alla guida di FCA

Basti pensare che Jeep dal 2009 ad oggi è riuscita a moltiplicare per quattro le sue vendite di auto nel mondo. Le immatricolazioni della casa automobilistica americana sono infatti passate da 338 mila del 2009 alle 1,4 milioni del 2017. Si tratta di una crescita davvero incredibile che ha finito per rendere il brand americano sempre più importante per il successo di Fiat Chrysler Automobiles. Insomma L’ipotesi Manley sembra essere abbastanza concreta dentro Fiat Chrysler. Sono in tanti a fare il tifo per lui come successore di Sergio Marchionne. L’americano però per poter ottenere il comando del gruppo FCA dovrà riuscire a superare la concorrenza di avversari del calibro di Pietro Gorlier, Alfredo Altavilla, Reid Bigland e Richard Palmer. 

Leggi anche: Fiat Chrysler torna a crescere in USA: a marzo 2018 +14% grazie a Jeep e Alfa Romeo

Jeep

Jeep: potrebbe essere il suo numero uno Mike Manley, l’erede di Sergio Marchionne alla guida di Fiat Chrysler visti gli ottimi risultati

Leggi anche: Alfa Romeo, Fiat, Jeep e Maserati: tante promesse mancate nel piano industriale 2014/2018 di FCA

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Jeep