I piani futuri di Jeep includeranno il nuovissimo Cherokee e il rinnovato Wagoneer

Jeep: grandi cambiamenti sono attesi alla sua gamma a partire dalla fine del prossimo anno

di , pubblicato il
Jeep: grandi cambiamenti sono attesi alla sua gamma a partire dalla fine del prossimo anno

Con la fusione della società madre Fiat Chrysler Automobiles (FCA) con il gruppo PSA che si avvicina sempre di più, Jeep, la divisione più redditizia del produttore italiano / americano, ha dato uno sguardo ai suoi piani futuri dal prossimo anno in poi. Secondo automobilemag.com , la rivoluzione sarà messa in moto a partire dal quarto trimestre del 2020, quando il Mack Avenue Engine Plant in disuso a Detroit, una struttura che ha prodotto il motore PowerTech V8 fino al 2012 e prima ancora, l’originale Dodge Viper dal 1992 al 1995, inizierà a produrre la tanto attesa Grand Cherokee di quinta generazione come parte di una vasta revisione della fabbrica del valore di $ 1,6 miliardi.

Jeep: grandi cambiamenti sono attesi alla sua gamma a partire dalla fine del prossimo anno

Inoltre, entro il 2021 l’impianto sarà equipaggiato per la produzione di ibridi plug-in e derivati ​​elettrici di Compass, Renegade e Wrangler. La più grande presentazione di tale anno è il tanto atteso, nuovissimo Jeep Wagoneer e Grand Wagoneer. Inizialmente programmato per debuttare nel 2018 prima di essere rinviato a quest’anno e poi ritardato indefinitamente, la vettura entrerà in produzione dal primo trimestre del 2021 dopo una pausa di 28 anni presso lo stabilimento di assemblaggio di Warren nel Michigan a fianco della Ram HD, presentando la piattaforma body-on del pick-up con posti a sedere per sette persone.

Sulla base dei rapporti riferiti al piano di prodotti quinquennale di FCA, presentato nel giugno dello scorso anno dall’ex CEO Sergio Marchionne, sia la Wagoneer che la Grand Wagoneer, oltre che da motori ibridi, saranno alimentati a benzina e potrebbero quindi utilizzare il Pentastar da 3,6 litri V6, Hemi V8 da 5,7 litri con o senza il sistema ibrido dolce eTorque di Ram e possibilmente il quattro cilindri turbocompresso da 2,0 litri della Wrangler. Il 3.0 EcoDiesel (CRD) V6 del Grand Cherokee, di Wrangler e di Ram 1500 è tuttavia un possibile candidato per mercati al di fuori degli Stati Uniti.

Leggi anche: Jeep Gladiator XMT è il nome del nuovo pickup militare tattico leggero

Argomenti: