Hyundai ha presentato oggi BotRide, un servizio con veicoli autonomi

Hyundai, in collaborazione con Pony.ai e Via, ha presentato oggi BotRide, un servizio di veicoli autonomi condiviso

di , pubblicato il
Hyundai

Hyundai, in collaborazione con Pony.ai e Via, ha presentato oggi BotRide, un servizio di veicoli autonomi condiviso, su richiesta, che opera su strade pubbliche. A partire dal 4 novembre, una flotta di SUV Hyundai KONA Electric a guida autonoma fornirà un servizio gratuito di condivisione della corsa alla comunità locale di Irvine, in California.

“Il test pilota mette a disposizione BotRide a diverse centinaia di residenti di Irvine, compresi gli studenti universitari. L’obiettivo è studiare il comportamento dei consumatori in un ambiente autonomo di condivisione delle corse “, ha affermato Christopher Chang, capo divisione sviluppo tecnologico, strategia e tecnologia, Hyundai Motor Company. “Impareremo a conoscere gli ecosistemi, dove viaggiano i veicoli e ottimizzeremo l’esperienza del cliente. BotRide è un altro esempio degli sforzi in corso di Hyundai per sviluppare attivamente competenze nella tecnologia della mobilità, nonché l’impegno dell’azienda a fornire servizi di mobilità più user-friendly ai clienti “.

Hyundai ha collaborato con Pony.ai per costruire il sistema di guida autonoma e con Via per creare la tecnologia e l’applicazione di ridesharing on-demand BotRide. Utilizzando l’app BotRide (iOS e Android), i clienti possono chiamare un SUV Hyundai KONA Electric autonomo direttamente dal proprio smartphone. Gli algoritmi avanzati di Via consentono a più clienti di condividere lo stesso veicolo, dotato della tecnologia autonoma del veicolo Pony.ai. L’app indirizza i passeggeri alle fermate vicine per il ritiro e la riconsegna, consentendo viaggi condivisi rapidi ed efficienti senza lunghe deviazioni o percorsi e orari fissi scomodi.

Le tecnologie integrate Hyundai e Pony.ai consentiranno ai veicoli BotRide di navigare in sicurezza su scenari stradali complessi. Questi veicoli sono dotati dell’ultimo sensore hardware Pony.ai e del software proprietario per identificare la posizione precisa dei veicoli circostanti, gestire il traffico pedonale nelle aree urbane, monitorare accuratamente l’ambiente circostante, prevedere il comportamento di altri utenti della strada e pianificare con precisione le azioni di conseguenza.

Oltre alle capacità di guida autonoma, BotRide sta convalidando la sua esperienza utente in preparazione per un futuro completamente privo di guidatore.

L’area di servizio copre diversi punti di interesse residenziali, commerciali e istituzionali. La tecnologia di BotRide darà la priorità alle interazioni passeggero-sistema come la verifica automatizzata dei passeggeri a bordo, offrendo ai ciclisti la possibilità di familiarizzare con le tecnologie che dovrebbero diventare comuni in un futuro di mobilità autonoma.

“Attraverso BotRide, Hyundai sta sfruttando tecnologie autonome e di mobilità all’avanguardia per introdurre una nuova, sicura e conveniente forma di trasporto al pubblico”, ha affermato Daniel Han, manager, Advanced Product Strategy, Hyundai Motor America. “Il progetto pilota BotRide rappresenta un passo importante nella distribuzione e nell’eventuale commercializzazione di una nuova attività di mobilità in crescita. Oltre ai partner tecnologici che alimentano BotRide, anche l’ecosistema cittadino e comunitario più ampio ha svolto un ruolo importante nel rendere possibile BotRide. Il pilota di BotRide può servire da esempio di come città e aziende possano unirsi per abilitare davvero le città intelligenti e i sistemi di trasporto intelligenti del futuro. ”

Leggi anche: Hyundai sviluppa la prima tecnologia di controllo della velocità basata sull’apprendimento automatico

Argomenti: