Honda e Nissan: importante novità per la prossima generazione di veicoli elettrici

Honda e Nissan hanno confermato nelle scorse ore di voler introdurre batterie allo stato solido nella prossima generazione di auto elettriche

di Andrea Senatore, pubblicato il
Honda e Nissan hanno confermato nelle scorse ore di voler introdurre batterie allo stato solido nella prossima generazione di auto elettriche

Honda e Nissan nelle scorse ore hanno fatto parlare di loro con una novità importante che riguarda la prossima generazione di veicoli elettrici. Fonti vicine alle due case automobilistiche giapponesi infatti hanno confermato che le due società stanno sviluppando batterie per veicoli elettrici in grado di ridurre i tempi di ricarica e ampliare la loro autonomia. Le due aziende nipponiche dunque stanno progettando separatamente di produrre batterie allo stato solido, che sono considerate più sicure e con un minor rischio di perdite e possono essere caricate in pochi minuti. Con la loro maggiore capacità tali batterie aumenteranno anche il chilometraggio per carica.

Honda e Nissan hanno confermato nelle scorse ore di voler introdurre batterie allo stato solido nella prossima generazione di auto elettriche

La batteria allo stato solido “ha un enorme potenziale” per diventare la chiave per potenziare i veicoli elettrici, ha detto un dirigente di Honda nei giorni scorsi. La casa automobilistica sta valutando la possibilità di stringere legami con altre compagnie per sviluppare batterie per auto, ma per il momento rimangono ostacoli tecnici per la loro produzione di massa. Honda e Nissan non sono le uniche aziende che stanno lavorando allo sviluppo di nuove batterie, La scorsa settimana, Toyota ha annunciato di essere in trattativa con Panasonic per lo sviluppo e la produzione di batterie agli ioni di litio e di nuova generazione allo stato solido.

Anche Toyota sta lavorando per lo sviluppo di tali tecnologie da introdurre entro il 2020 nella sua gamma di vetture

Toyota attualmente ha un team di 200 persone che lavorano allo sviluppo di una batteria allo stato solido, con l’obiettivo di installarlo nelle sue vetture entro la prima metà del 2020, mentre Nissan punta a mettere la sua batteria di prossima generazione nelle sue auto entro la seconda metà del 2020. Honda invece per il momento non ha ancora specificato una data. Si tratta comunque di una tecnologia che nei prossimi anni dovrebbe far fare un altro passo in avanti allo sviluppo e alla diffusione delle auto elettriche nel mondo. 

 

Leggi anche: Honda: grosso investimento negli USA che in parte servirà anche per la nuova Accord

Honda

Honda e Nissan hanno confermato nelle scorse ore di voler introdurre batterie allo stato solido nella prossima generazione di auto elettriche

Leggi anche: Toyota incrementa le vendite in USA a luglio, Nissan e Honda calano meno del previsto

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Honda, Nissan