Honda e: svelate le prime immagini della versione definitiva

Nelle scorse ore Honda ha rivelato le prime immagini ufficiali della versione di produzione di Honda e

di , pubblicato il
Honda e

Nelle scorse ore Honda ha rivelato le prime immagini ufficiali della versione di produzione di Honda e, prima auto elettrica della società giapponese. Il veicolo sarà ufficialmente presentato il prossimo 10 settembre in occasione del Salone Internazionale dell’auto di Francoforte 2019. Le immagini mostrano che il veicolo pur rimanendo fedele alla concept car ha comunque subito diverse modifiche. Come il prototipo, il modello pronto per la produzione presenta una serie di esclusive maniglie per porte a scomparsa, mentre il veicolo può essere bloccato e sbloccato tramite un’applicazione per smartphone.

Nelle scorse ore Honda ha rivelato le prime immagini ufficiali della versione di produzione di Honda e

Honda e è alimentata da un pacco batteria agli ioni di litio da 35,5 kW raffreddato ad acqua posizionato in basso nel telaio del veicolo elettrico, che secondo l’azienda giapponese offrirà alla Honda una perfetta distribuzione del peso 50:50. Un singolo motore elettrico montato sul retro, offerto in due diversi livelli di potenza, alimenta la trasmissione alle ruote posteriori. Il pacco batterie della Honda e offre un’autonomia massima verificata di 220 km secondo il WLTP. Può essere caricato utilizzando una connessione CA di tipo 2 o un caricabatterie rapido CCS2 CC. Con quest’ultima opzione collegata, la Honda e può recuperare una carica dell’80 percento in 30 minuti.

La vettura mantiene dimensioni relativamente compatte, misurando 3.895 mm di lunghezza, 1.750 mm di larghezza e 1.495 mm di altezza, essendo così più compatta rispetto alla BMW i3 e alla Renault ZOE. Il modello è dotato di una coppia di telecamere montate sulla porta, piuttosto che specchietti convenzionali, di serie, derivati direttamente dal prototipo. Piccoli gambi con telecamere rivolte all’indietro sono equipaggiati sulle porte e trasmettono un feed dal vivo direttamente nella cabina su due schermi da sei pollici posizionati ai due estremi del cruscotto.

Una serie di nuovi servizi connessi farà il suo debutto sulla city car elettrica, incluso “Honda Personal Assistant”. La casa nipponica afferma che il sistema è dotato di una struttura di intelligenza artificiale, in grado di comprendere i comandi del linguaggio naturale. Come ulteriore vantaggio, il sistema utilizza l’apprendimento automatico per sviluppare una migliore comprensione della voce del conducente nel tempo.

Leggi anche: Honda Civic Type R ottiene il premio Auto Express Best Hot Hatch per il terzo anno consecutivo

Leggi anche: Honda e stabilisce un nuovo standard per l’automobilismo urbano a zero emissioni

Argomenti: