Gli USA fanno causa alla Volkswagen e al suo ex-CEO per il dieselgate

La Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti cita in giudizio Volkswagen e il suo ex CEO Martin Winterkorn

di , pubblicato il
Volkswagen

Se Volkswagen sperava di mettere Dieselgate alle sue spalle una volta per tutte grazie a miliardi di dollari di risarcimenti probabilmente dovrà ricredersi. Reuters riferisce che la Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti ha citato in giudizio la casa automobilistica e il suo ex amministratore delegato, Martin Winterkorn, lamentando una “massiccia frode” per gli investitori statunitensi.

Ricordiamo che la casa automobilistica tedesca è stata “beccata” nel 2015 ad utilizzare software illegali per ingannare i test anti inquinamento degli Stati Uniti. Altri mercati globali, tra cui l’Europa, hanno scoperto questi ” dispositivi di disfunzione ” in milioni di veicoli del Gruppo tedesco. Il motivo per cui la SEC ha citato in giudizio la casa automobilistica e Winterkorn per conto degli investitori è che quest’ultima non è stata informata in modo tempestivo dello scandalo.

La Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti cita in giudizio Volkswagen e il suo ex CEO Martin Winterkorn

Da parte sua, Volkswagen nega le accuse. “Da aprile 2014 a maggio 2015, VW ha emesso oltre 13 miliardi di dollari in titoli obbligazionari e asset-back”, ma i dirigenti erano già a conoscenza del fatto che oltre 500.000 veicoli diesel statunitensi avevano superato abbondantemente i limiti di emissioni dei veicoli legali”. Dunque l’accusa è quella di aver rilasciato dichiarazioni false e fuorvianti agli investitori sulla qualità generale del veicolo, sulla conformità ambientale e sulla situazione finanziaria generale della società.

“Volkswagen ha nascosto il suo schema decennale di emissioni mentre vendeva miliardi di dollari delle sue obbligazioni agli investitori a prezzi gonfiati”, ha detto Stephanie Avakian, condirettore della divisione di enforcement della SEC. Il responsabile del gruppo tedesco a quel tempo era l’ex CEO Martin Winterkorn che infatti è stato indagato.

Leggi anche: Volkswagen ritiene che il lancio delle auto a guida autonoma sarà limitato a causa dei costi elevati

Volkswagen

Leggi anche: Volkswagen: per il CEO Diess i dazi di Donald Trump potrebbero avere coneguenze mortali

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: