General Motors: i profitti calano del 42 per cento nel secondo trimestre

General Motors a causa delle cessioni di Opel e Vauxhall ha accusato un calo dei profitti del 42 per cento nel secondo trimestre

di Andrea Senatore, pubblicato il
General Motors

General Motors ha confermato nelle scorse ore che nel secondo trimestre ha avuto un profitto di 1,7 miliardi di dollari rispetto ai 2,3 miliardi di dollari precedenti. Questo significa che la casa automobilistica americana ha subito un calo del 42 per cento rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Questo pesante calo è dovuto principalmente alla decisione di vendere  i propri brand europei e di uscire da altri Mercati globali.

General Motors. calano i profitti nel secondo trimestre del 2017

 

L’anno scorso, il produttore di automobili americano ha ottenuto un profitto di 2,9 miliardi di dollari, un record, dato che le vendite dell’industria statunitense avevano raggiunto il loro picco. Gran parte del declino nel profitto di General Motors è dovuto alla perdita di 770 milioni di dollari in seguito alla vendita della divisione europea della società e 600 milioni di dollari in oneri speciali legati alla decisione di smettere di vendere veicoli in India e di vendere le proprie attività in Sudafrica.

 

Questi risultati sono dovuti dunque fondamentalmente alla decisione della società di dismettere la propria divisione europea. General Motors infatti ha raggiunto un accordo a marzo per vendere le sue  quote di Opel e Vauxhall al gruppo francese PSA  per 2,2 miliardi di dollari. Quella transazione sarà completata entro la fine dell’anno.

 

L’amministratore delegato di General Motors, Mary Barra, in una dichiarazione ha detto che si tratta di un risultato previsto. “Continueremo a trasformare GM per capitalizzare le opportunità di crescita e fornire ancora più valore per gli azionisti”, sono state le parole del CEO di GM in seguito all’ufficializzazione di questi dati tutt’altro che positivi.

 

Leggi anche: Ford Bronco 2020 avrà un motore V-6 turbocharged da oltre 300 cavalli

 

General Motors

General Motors a causa delle sue dismissioni in Europa di Opel e Vauxhall ha accusato un calo dei profitti del 42 per cento rispetto allo stesso periodo dello scorso anno nel secondo trimestre

 

Leggi anche: Nuova Fiat Punto 2018: si intensificano le voci che ipotizzano il suo ritorno

 

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: General Motors