General Motors interromperà la produzione di automobili in Russia

General Motors metterà fine alla produzione di veicoli in Russia poiché AvtoVAZ acquisterà la quota di GM nella loro joint venture

di , pubblicato il
General Motors

General Motors metterà fine alla produzione di veicoli in Russia poiché AvtoVAZ acquisterà la quota di GM nella joint venture che entrambe le società mantengono. Questa joint venture è stata utilizzata per produrre veicoli Chevrolet nel mercato russo. Una volta completata l’operazione, General Motors smetterà di produrre automobili nel territorio russo. Allo stato attuale, la joint venture che entrambi i produttori mantengono ha come destinazione principale la produzione della Chevrolet Niva , un veicolo veterano che rimane nel vuoto grazie alle sue capacità e solvibilità lontano dall’asfalto della grande città. 

General Motors metterà fine alla produzione di veicoli in Russia

La sua produzione viene effettuata in uno stabilimento situato a Togliatti, una città situata vicino al fiume Volga. La joint venture GM-AvtoVAZ è stata lanciata nel 2001 e ha la capacità di produrre fino a 100.000 unità annuali della Chevrolet Niva. Le vendite della Niva hanno raggiunto 1.950 unità lo scorso novembre, il che rappresenta una notevole battuta d’arresto rispetto alle 2.365 auto vendute nello stesso periodo dell’anno precedente. Lo sviluppo della Chevrolet Niva si basava sul design di un modello di epoca sovietica. Tuttavia, il contributo di General Motors nell’ingegneria ha permesso a questo modello di rimanere in vita per quasi due decenni.

Leggi anche: General Motors annuncia che il suo pickup elettrico sarà messo in vendita nel 2021

Argomenti: