Formula 1: a Sepang trionfa Verstappen, Hamilton secondo, Vettel su Ferrari quarto

Formula 1: a Sepang in Malesia trionfa il pilota olandese di Red Bull Max Verstappen davanti a Hamilton su Mercedes, quarto Vettel su Ferrari

di , pubblicato il
Formula 1 Max Verstappen

Si è disputato nelle scorse ore il Gran Premio di Formula 1 della Malesia. L’evento si è disputato sul tracciato di Sepang. A sorpresa è riuscito ad avere la meglio il pilota olandese di Red Bull, Max Verstappen, autore di una splendida partenza che gli ha permesso di superare il pilota britannico di Mercedes Lewis Hamilton che si è piazzato al secondo posto rafforzando la sua leadership nella classifica piloti. Terzo posto per l’altra Red Bull guidata dal pilota australiano Daniel Ricciardo.

 

Formula 1 Gran Premio della Malesia: trionfa Max Verstappen su Red Bull, secondo Hamilton, quarto dopo rimonta Vettel su Ferrari

 

Al quarto posto in questo Gran premio di Formula 1 della Malesia che si è corso a Sepang si è piazzato il pilota tedesco di Ferrari, Sebastian Vettel. Vettel è stato protagonista di una grande rimonta che gli ha permesso di recuperare ben 16 posizioni, essendo partito in ventesima posizione a causa di un problema che non gli ha permesso di disputare le qualifiche. Questo quarto posto però non gli consente di recuperare punti da Hamilton ma anzi lo allontana ulteriormente dal primo posto in classifica che adesso dista 34 punti.

 

Molta sfortuna per Kimi Raikkonen che non riesce nemmeno a partire

Molto sfortunato l’altro pilota di Ferrari. Il finlandese Kimi Raikkonen che durante le qualifiche era giunto secondo alle spalle di Hamilton non è riuscito nemmeno a partire a causa di problema alla sua Ferrari. Quinto posto per l’altro pilota di Mercedes Bottas, sesto Perez su Force India.

 

Leggi anche: Aston Martin potrebbe produrre motori per la Formula 1 dal 2021

 

Formula 1 Sepang

Formula 1: a Sepang in Malesia trionfa il pilota olandese di Red Bull Max Verstappen davanti a Hamilton su Mercedes, quarto Vettel su Ferrari

 

Leggi anche: Formula 1: senza Honda Alonso si aspetta miglioramenti per la sua McLaren nel 2018

 

 

Argomenti: