Formula 1: rinviato il Gran Premio della Cina per il Coronavirus

Formula 1 e FIA hanno annunciato che il GP cinese del 2020 è stato rinviato a causa del coronavirus

di , pubblicato il
Formula 1 e FIA hanno annunciato che il GP cinese del 2020 è stato rinviato a causa del coronavirus

Mercoledì, la Formula 1 e la FIA hanno annunciato che il Grand Prix cinese del 2020 è stato rinviato a causa dell’epidemia di coronavirus in quel paese. La richiesta di rinvio della gara è stata presentata dal promotore del Gran Premio cinese Juss Sports Group.

Sia la Federazione degli sport automobilistici che motociclistici della Repubblica popolare cinese e l’Amministrazione dello sport di Shanghai sono state coinvolte nella discussione prima che la richiesta fosse presentata.

Formula 1 e FIA hanno annunciato che il GP cinese del 2020 è stato rinviato a causa del coronavirus

Il Grand Prix cinese del 2020 era originariamente previsto per il 17-19 aprile e non sono state rilasciate nuove date. La FIA ha dichiarato che se la situazione migliorasse, le potenziali date per la fine dell’anno verranno prese in considerazione. “Non vediamo l’ora di correre in Cina il più presto possibile e auguriamo a tutti nel paese il meglio in questo momento difficile”, ha dichiarato la Formula 1 in una nota.

I team di gara stanno svelando le loro nuove auto da corsa 2020. La Ferrari ha svelato la sua vettura da corsa SF1000 martedì mentre Renault, Mercedes-Benz, McLaren, Red Bull Racing e altri seguiranno l’esempio. Più di 4,1 milioni di fan hanno partecipato ad almeno uno dei 21 Gran Premi nel 2019.

La partecipazione è aumentata di anno in anno nel 2019 con un aumento dell’1,75% rispetto al 2018. Il Grand Prix cinese del 2019 ha visto un aumento a due cifre delle presenze nel 2019 rispetto all’anno precedente, anche se il numero esatto non è stato riportato dagli organizzatori della Formula 1. I test pre-stagionali 2020 inizieranno il 19 febbraio a Barcellona.

Leggi anche: Formula 1: Piero Ferrari conferma il cambio di filosofia per la nuova monoposto

Argomenti: