Formula 1: Mercedes teme la Ferrari e la Red Bull in ogni gara del 2020

Il direttore tecnico della Mercedes, James Allison afferma che i campioni di Formula 1 temono sia la Red Bull che la Ferrari per il 2020

di , pubblicato il
Il direttore tecnico della Mercedes, James Allison afferma che i campioni di Formula 1 temono sia la Red Bull che la Ferrari per il 2020

Il direttore tecnico della Mercedes, James Allison afferma che i campioni di Formula 1 temono sia la Red Bull che la Ferrari per il 2020 e pensano che in nessuno dei 22 Gran Premi della prossima stagione ci saranno certezze di vittoria per la scuderia tedesca. Le Silver Arrows si crogiolano nella gloria di un sesto campionato piloti e costruttori consecutivo nel 2019, con Lewis Hamilton che ha anche collezionato la sua sesta vittoria individuale.

Il direttore tecnico della Mercedes, James Allison afferma che i campioni di Formula 1 temono sia la Red Bull che la Ferrari per il 2020

Dopo uno straordinario inizio della stagione del 2019, che ha visto la Mercedes ottenere cinque doppiette di fila, sia la Ferrari che la Red Bull hanno colmato il divario rispetto al team tedesco. E con regolamenti stabili per il 2020, le prospettive di una vera e propria lotta a tre per la supremazia suscitano molto entusiasmo tra i fan. “Non dobbiamo solo temere la Ferrari”, ha detto Allison ad Auto Motor und Sport. “Red Bull è anche una squadra estremamente forte. In nessuna gara della prossima stagione partiamo come favoriti”.

“Ci è chiaro che tra oggi e Melbourne 2020 dobbiamo rendere la nostra auto molto più veloce se vogliamo avere una possibilità contro di loro. Ma questo compito non è pensato per essere facile. È la sfida finale”. La Mercedes è riuscita a mantenere il proprio successo nella seconda metà del 2019, nonostante la Ferrari abbia improvvisamente ottenuto un enorme vantaggio in qualifica, il che li ha visti conquistare sei pole position subito dopo la pausa estiva. Tuttavia, Allison afferma che le Frecce d’Argento non possono riposare sugli allori nella speranza che un ritmo di gara migliore arrivi di nuovo nel 2020.

La velocità in gara è un fattore importante, perché puoi fare pressione sul tuo avversario per fargli fare errori”, ha detto. “Se hai una macchina più veloce nel cambio del tuo avversario, non ha molte buone opzioni. Avere l’auto più veloce in gara ti offre molti vantaggi strategici. Certo, saremmo più felici se avessimo la velocità e potessimo partire dalla pole position. Questo deve essere il nostro obiettivo l’anno prossimo.”

Leggi anche: Formula 1, Mercedes in trionfo, festa grande a Brixworth

Argomenti: