Formula 1: Imola pronta a sostituire il Gran Premio della Cina

Imola pronta a sostituire il Gran Premio della Cina nel calendario di Formula 1 2020

di , pubblicato il
Formula 1

Il direttore di Imola ha inviato alla Formula 1 una domanda per sostituire il Gran Premio della Cina con una gara sulla famosa pista italiana dopo che l’evento a Shanghai è stato cancellato a causa dello scoppio del coronavirus. L‘Autodromo Enzo e Dino Ferrari non tiene una gara di F1 dal 2006, ma ha più volte cercato di tornare in calendario in passato. Imola è conosciuta come una delle piste più temibili e difficili del calendario, nonostante le modifiche ricevute in seguito ai tragici eventi del 1994, in cui sia Roland Ratzenberger che Ayrton Senna persero la vita nello stesso fine settimana.

Imola pronta a sostituire il Gran Premio della Cina nel calendario di Formula 1 2020

Il direttore della pista, Roberto Marazzi, ha dichiarato a RacingNews365: “Abbiamo effettivamente presentato una domanda alla FIA e all’organizzazione della Formula 1 per sostituire il Gran Premio della Cina nel calendario 2020. Non abbiamo ancora ricevuto una risposta. Mi aspetto che sia difficile organizzare tutto”. Se la Formula 1 dovesse realmente tornare ad Imola, questa gara sarebbe probabilmente chiamata il Gran Premio di San Marino, come avveniva in passato fino all’ultima volta in cui l’evento era presente sul calendario del campionato a metà degli anni 2000. Vedremo dunque se realmente il Gp della Cina sarà cancellato del tutto e se Imola sarà tenuta in considerazione dagli organizzatori del mondiale di Formula 1.

Leggi anche: Formula 1: Verstappen spera di lottare per il titolo 2020 fin dall’Australia

Argomenti: