Formula 1: Ferrari i segreti della sua resurrezione

In Formula 1 Ferrari finalmente sembra essere tornata competitiva, ecco cosa c'è dietro alla trasformazione della scuderia del cavallino rampante

di Andrea Senatore, pubblicato il
Formula 1

La stagione 2017 di Formula 1 è iniziata nel migliore dei modi per Ferrari. La scuderia di Maranello sta dimostrando infatti di essere molto competitiva. La cosa non era così scontata dopo la pessima stagione disputata lo scorso anno. Fin dai primi test ufficiali, prima ancora che il campionato iniziasse, Vettel e Raikkonen hanno fatto vedere grandi miglioramenti. Sono in tanti a domandarsi cosa sia realmente successo nella casa del cavallino rampante.

 

Ferrari: ecco il segreto della sua resurrezione in Formula 1

 

I problemi di Ferrari in Formula 1 negli scorsi anni sono stati il vero cruccio per il presidente Sergio Marchionne. Mentre la casa automobilistica vendeva sempre più auto, migliorando notevolmente i propri conti, in pista le cose non andavano assolutamente bene. Adesso però finalmente le cose sembrano essere nettamente migliorate e Vettel guida la classifica generale dei piloti. Secondo gli esperti il merito del cambiamento è proprio di Sergio Marchionne che ha deciso di rompere con il passato.

 

Il massimo dirigente di Ferrari non ha avuto paura di rompere schemi consolidati premiando il merito e facendo emergere dentro la scuderia nuovi talenti. Il nuovo team messo in piedi da Marchionne ha rapidamente individuato i tre punti deboli delle precedenti vetture: l’aerodinamica, l’uso dei pneumatici e la fragilità del cambio. Le cose adesso sembrano migliorate tantissimo e ormai sono tanti a ritenere che Ferrari sia risorta in Formula 1 e finalmente possa lottare ad armi pari con Mercedes.

 

Leggi anche: Formula 1: Ferrari scelta coraggiosa per il GP di Monaco

 

Ferrari Formula 1

Formula 1: ecco cosa c’è dietro alla sua resurrezione

 

Leggi anche: Formula 1: Verstappen in Ferrari? il giallo della clausola

 

Sergio Marchionne di recente ha dichiarato: “Finalmente siamo in grado di causare alcuni problemi alla Mercedes. Ma non dobbiamo rilassarci nemmeno per un secondo.” Quello che adesso sta a cuore al numero uno di Ferrari è proteggere la serenità del suo team da pressioni esterne. La scommessa di Marchionne sembra essere vicina alla sua più positiva conclusione.

 

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Ferrari, Formula 1

Leave a Reply