Formula 1: Ferrari ha seri problemi con la monoposto 2020?

La nuova monoposto della Ferrari in Formula 1 avrebbe problemi aerodinamici di difficile risoluzione

di , pubblicato il
La nuova monoposto della Ferrari in Formula 1 avrebbe problemi aerodinamici di difficile risoluzione

I guai in Formula 1 continuano per la Ferrari poiché i problemi aerodinamici affliggono il team prima della data di lancio della sua nuova monoposto prevista per l’11 febbraio. La scorsa settimana, sono emerse notizie secondo cui potrebbero esserci problemi sulla Ferrari del 2021, nome in codice 671. Ora, quei rumors iniziali stanno crescendo. Il motivo alla base dei problemi potrebbe derivare dalla volontà della Ferrari di guidare la vettura con un rastrello più marcato rispetto agli anni precedenti, un aspetto del design che ha notevolmente aiutato la Red Bull a rimanere competitiva anche con motori più deboli.

La nuova monoposto della Ferrari in Formula 1 avrebbe problemi aerodinamici

“L’uso di un forte angolo di attacco sulle auto attuali ti aiuta in diverse aree”, ha dichiarato l’ex designer giordano Gary Anderson a Auto Bild Motorsport. “Ma se solo una piccola cosa è sbagliata, c’è una reazione a catena dallo spoiler anteriore, che potrebbe essere saltata in modo errato. Quindi hai un problema serio che non è facile da risolvere.” I problemi hanno causato gravi mal di testa ai meccanici e agli aerodinamici e, con il nuovo simulatore che non dovrebbe essere completato prima della primavera, la Ferrari potrebbe iniziare la stagione con il piede posteriore. Vedremo dunque se la Ferrari riuscirà a risolvere i suoi problemi in tempo per l’inizio della nuova stagione di Formula 1 che partirà da Melbourne nella seconda metà di marzo provando a sfidare i rivali di Mercedes per il titolo.

Leggi anche: Formula 1: Lewis Hamilton potrebbe ottenere un maxi stipendio dalla Mercedes

Secondo indiscrezioni la nuova monoposto della Ferrari in Formula 1 avrebbe problemi aerodinamici di difficile risoluzione

Leggi anche: Formula 1: Bernie Ecclestone non sarebbe sorpreso se Mercedes se ne andasse

Argomenti: