Ford ufficializza una pessima notizia

Ford: La casa automobilistica americana ha confermato che intende chiudere il suo stabilimento di produzione di motori a Bridgend nel sud del Galles

di , pubblicato il
Ford: La casa automobilistica americana ha confermato che intende chiudere il suo stabilimento di produzione di motori a Bridgend nel sud del Galles

Ford ha dato una brutta notizia nelle scorse ore. La casa automobilistica americana infatti ha confermato che intende chiudere il suo stabilimento di produzione di motori a Bridgend nel sud del Galles l’anno prossimo, nell’ambito di un’ampia ristrutturazione delle sue attività europee. L’azienda ha avviato una consultazione per chiudere la struttura e parlare con i sindacati. Circa 1700 persone sono attualmente impiegate nello stabilimento. Tra queste quasi 400 avrebbero già sottoscritto un programma di licenziamento volontario lasciando il loro posto di lavoro entro la fine dell’anno.

Ford ha confermato che intende chiudere il suo stabilimento di produzione di motori a Bridgend nel sud del Galles

Ford elenca una serie di fattori per la chiusura di Bridgend, incentrata sulla “significativa sottoutilizzazione” della capacità dell’impianto capace di produrre fino a 750.000 motori all’anno. L’imminente fine della produzione del motore Jaguar AJ-V8 per Jaguar Land Rover insieme a una riduzione della domanda globale per il motore Ecoboost a tre cilindri da 1,5 litri ( utilizzato in Fiesta ST e Focus ) prodotti in quella fabbrica sarebbero alla base della decisione presa dalla dirigenza della casa automobilistica americana. In precedenza Ford si era impegnata a costruire un nuovo motore a benzina “Dragon” a Bridgend, ma la produzione era già stata ridimensionata rispetto alle stime iniziali e l’unità è stata prodotta altrove.

La produzione di quest’ultimo motore terminerà a Bridgend a febbraio, con la fornitura di motori Jaguar che terminerà a settembre 2020, quando Ford intende chiudere l’impianto del tutto. La società statunitense ha stanziato circa 500 milioni di sterline per i costi associati alla chiusura, la maggior parte dei quali è destinata a essere corrisposta ai dipendenti nell’ambito dei “pagamenti di cessione del rapporto di lavoro”.

Leggi anche: Ford sviluppa una nuova tecnologia che consentirà agli smartphone di comunicare con le auto

Ford

Ford

Leggi anche: Ford investirà 850 milioni per la produzione di veicoli elettrici di nuova generazione

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: