Ford: richiamo per oltre mezzo milione di unità in USA

Ford ha lanciato quattro campagne di richiamo di sicurezza che riguardano ben 576.595 veicoli negli Stati Uniti

di , pubblicato il
FORD

Ford ha lanciato quattro campagne di richiamo di sicurezza che riguardano ben 576.595 veicoli negli Stati Uniti. Il primo richiamo è per 483.325 veicoli negli Stati Uniti, 58.712 in Canada e 8.149 in Messico. In particolare, i modelli interessati includono F-150 2018-20, F-Series Super Duty 2019-20, Explorer 2018-19 e Expedition 2019-20, così come alcuni veicoli Explorer 2020 e Lincoln Aviator 2020 con sedili fuoribordo posteriori con meccanismo di reclinazione manuale dello schienale.

Secondo Ford, ai veicoli interessati potrebbe mancare il terzo nottolino necessario per la resistenza dello schienale. Di conseguenza, uno schienale con un meccanismo reclinabile assemblato in modo errato potrebbe non trattenere adeguatamente un occupante, aumentando il rischio di lesioni durante un incidente. La casa americana afferma che i concessionari ispezioneranno la struttura dei sedili dei veicoli interessati, ma la maggior parte non dovrebbe richiedere una riparazione. Se è necessaria una riparazione, il rivenditore sostituirà gratuitamente la struttura del sedile.

Ford ha lanciato quattro campagne di richiamo di sicurezza che riguardano ben 576.595 veicoli negli Stati Uniti

Il secondo richiamo di sicurezza di Ford riguarda alcuni modelli Ford Fusion 2013-16, Lincoln MKZ 2013-16 ed Edge 2015-16 negli Stati Uniti e nelle province canadesi con ambienti ad alta corrosione. Secondo la casa americana, i bulloni di fissaggio della scatola dello sterzo in questi veicoli potrebbero corrodersi a causa di un rivestimento in cera inadeguato. Ciò può causare l’allentamento o il distacco del motore del riduttore dallo sterzo, con conseguente perdita di servosterzo e aumento del rischio di incidente. Questo richiamo riguarda 90.646 veicoli negli Stati Uniti e 8.134 in Canada. Per risolvere questo problema, i rivenditori sostituiranno i bulloni di fissaggio del motore del cambio dello sterzo e applicheranno il sigillante per cera, o installeranno un nuovo dispositivo di sterzo, se necessario.

Il terzo richiamo riguarda solo la Ford Fiesta del 2019. Secondo la casa automobilistica dell’ovale blu, i fermagli del freno potrebbero sviluppare una perdita dopo essere stati esposti al fluido di assemblaggio erroneamente etichettato durante la produzione. In tal caso, la funzione di frenatura potrebbe essere ridotta e le pastiglie dei freni potrebbero surriscaldarsi, aumentando il rischio di incidenti. Ford afferma che negli Stati Uniti vengono richiamati 2.624 veicoli, ma solo 50 sono stati consegnati ai clienti. Il resto è nell’inventario del rivenditore e verrà risolto prima della consegna. Per riparare i modelli che presentano questo difetto, i rivenditori lavano il liquido dei freni e sostituiscono le pinze dei freni anteriori e le linee dei freni senza costi aggiuntivi.

Ford

Ford

Il quarto e ultimo richiamo è per alcuni veicoli Ford Fiesta 2012-13 nelle province canadesi di New Brunswick, Terranova, Labrador, Nuova Scozia, Ontario, Isola del Principe Edoardo e Quebec che potrebbero avere corrosione del giunto della batteria o corrosione dei fusibili. Ciò potrebbe causare la perdita dei proiettori anabbaglianti e delle luci di marcia diurna durante la guida. In totale, 13.564 veicoli sono interessati in Canada. Per risolvere questo problema, i rivenditori puliranno la scatola di derivazione della batteria, installeranno la guarnizione in schiuma sul coperchio e sostituiranno gratuitamente eventuali fusibili, terminali o relè corrosi.

Leggi anche: Ford prevede di lanciare 2 crossover di medie dimensioni sulla sua piattaforma BEV

Argomenti: