Ford richiama più di 400.000 veicoli per problemi di sicurezza in USA

Ford nelle scorse ore ha emesso un richiamo di sicurezza e di conformità in Nord America che riguarda oltre 400 mila veicoli.

di Andrea Senatore, pubblicato il
Ford Focus

Ford, celebre casa automobilistica americana, nelle scorse ore ha emesso un richiamo di sicurezza e di conformità in Nord America. Il richiamo di sicurezza avrà un impatto su circa 400.000 Ford Transit, prodotti tra il 2015 e i 2017, così come confermato dai responsabili dell’azienda statunitense. Al momento, non risultano incidenti o infortuni associati al problema che ha coinvolto questi modelli.

Ford richiamo per 400 mila Transit in Nord America

“Nei veicoli interessati, un forte urto può provocare la separazione dell’albero motore, con conseguente perdita di forza motrice durante la guida. Altro inconveniente che questo problema può provocare è il movimento del veicolo non voluto nel caso di sosta, qualora non sia stato azionato il freno di stazionamento”, hanno precisato i responsabili di Ford. 

La nota continua: “Inoltre la separazione dell’albero di azionamento della trasmissione può provocare danno secondario ai componenti circostanti, comprese le linee del freno e del carburante. Una separazione del semiasse può aumentare il rischio di lesioni o di incidenti.” I veicoli Ford Transit, colpiti dal richiamo, sono stati costruiti nello stabilimento di assemblaggio della casa americana sito a Kansas City dal 17 gennaio 2014 al 15 giugno 2017.

Leggi anche:  Alfa Romeo Giulia, Fiat 500X e Jeep Wrangler, ecco le ultime novità di Mopar

 

Ford

Ford: richiamati 400 mila Transit negli Stati Uniti prodotti dal 2015 al 2017 per un problema di sicurezza

 

Leggi anche: Audi Q8 2018: la casa di ingolstadt lancia la sfida alla nuova Bmw X3

Altro richiamo comunicato dall’azienda americana, sempre nelle scorse ore, è quello che fa riferimento ai quattro modelli che Ford mette a disposizione della Polizia negli Stati Uniti. In questo caso il problema è legato ad una riparazione da effettuare alla seconda fila delle borchie per il fissaggio del sedile. Ancora una volta, i responsabili della casa automobilistica americana hanno dichiarato di non essere a conoscenza di incidenti o lesioni associate a questo particolare problema.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Ford

Leave a Reply